Breaking News

domenica 13 giugno 2021

Conclusi gli scrutini di fine anno scolastico. A differenza dello scorso anno, alle superiori, anche a La Spezia, molti i non ammessi alla classe successiva. Come funziona e cosa è cambiato rispetto al primo lockdown?

 L’anno scolastico si è appena concluso e sono in pubblicazione gli esiti degli scrutini finali, terminati nella maggior parte delle scuole spezzine, nella prima decade di giugno. Nonostante il calendario scolastico della Regione Liguria, prevedesse come ultimo giorno di scuola il 9 giugno, la maggior parte delle istituzioni scolastiche della nostra provincia, si è avvalsa della facoltà di indire i consigli di classe in scrutinio finale, subito dopo il 1° giugno, come previsto da un’apposita circolare ministeriale.

Gli esiti sono in molti casi già noti agli studenti interessati e alle rispettive famiglie, che in caso di non ammissione alla classe successiva, sono stati informati direttamente dal docente tutor coordinatore di classe, anche se i tradizionali quadri o tabelloni, che un tempo venivano affissi negli androni delle scuole, sono nella maggior parte delle scuole, un retaggio del passato, in quanto gli esiti, sono visibili, per i soli interessati, direttamente sul registro elettronico e quindi non sono più visibili al pubblico, per evidenti questioni di privacy.

Al termine del precedente anno scolastico, i “bocciati”, ovvero gli studenti non ammessi alla frequenza della classe successiva, erano stati pochissimi e molte erano state le promozioni per disposizione ministeriale e definite miracolose. Studenti con un quadro disastroso e con sette o otto materie gravemente insufficienti, avevano ricevuto la grazia promessa già dal mese di aprile 2020, dall’ex ministro Azzolina. Le materie insufficienti erano state sanate in sede di scrutinio, per applicazione di una specifica direttiva, in conseguenza delle difficoltà di accesso alla didattica a distanza, da parte di moltissimi studenti, a causa delle ben note problematiche di divario digitale, esistenti in tutto il paese, che avrebbero sicuramente fatto soccombere il ministero dell’istruzione di fronte ai TAR di tutta Italia.

Quest’anno il “miracolo” della promozione d’ufficio, non si è ripetuto e nonostante molti docenti delle scuole secondarie di secondo grado, lamentino un clima decisamente “buonista” e di aver ricevuto poco gradite pressioni, da parte di alcuni dirigenti scolastici e di alcuni colleghi più inclini alla clemenza e comprensione delle problematiche degli alunni, in varie scuole della provincia spezzina, gli studenti con le situazioni più compromesse, sono stati fermati e non ammessi alla classe successiva.   

Cosa è cambiato rispetto al precedente anno scolastico? Perché quest’anno il miracolo del “tutti promossi”, non si è ripetuto, nonostante le problematiche derivanti dall’emergenza epidemiologica, non siano state troppo diverse dall’a.s. 2019(2020?

In effetti, a parte l’effetto sorpresa dell’emergenza pandemica 2020, anche quest’anno, gran parte dell’anno scolastico si è svolto in didattica a distanza, ma rispetto al precedente anno scolastico, il ministero dell’istruzione e le singole scuole erano già pronte ed avevano predisposto preventivamente interventi, per diminuire il c.d. divario digitale e mettere in condizioni anche gli studenti meno abbienti, di accedere alla tecnologia informatica necessaria a fruire della didattica a distanza, fornendo in molti casi, dispositivi informatici e in alcuni casi, connettività. Anche le indicazioni procedurali per i docenti e gli studenti, erano state predisposte, per portare a termine ordinatamente l’anno scolastico. A questo bisogna aggiungere, che molti docenti, non avevano gradito l’obbligo di promozione imposto dal ministero nel precedente anno scolastico e mal avrebbero digerito una ripetizione della situazione, ma soprattutto risulta evidente che gli studenti, che si erano visti abbonare tutte le insufficienze nel precedente anno scolastico, salvo rari casi, non hanno potuto recuperare le lacune accumulate, con evidente difficoltà nel profitto del nuovo anno scolastico.

Quanti sono gli studenti che non sono stati ammessi alla classe successiva in provincia della Spezia?  

Al momento non ci sono dati pubblici né statistiche. Nella scuola secondaria di primo grado (scuola media inferiore), già da anni si è abituati ad una minore severità di giudizio, ma nella secondaria di secondo grado ci sono stato vari alunni non ammessi alle classi successive. In alcuni casi, in classi numerose e composte anche da più di 20 alunni, si è avuto un 20% di studenti non ammessi alla classe successiva, mentre solo il 20% ha avuto la promozione piena, il che vuol dire che il restante 60% ha avuto la promozione con giudizio sospeso, vale a dire condizionato al recupero estivo delle materie non sufficienti.

La situazione ovviamente può essere diversa da scuola a scuola e anche all’interno della singola scuola, da consiglio di classe a consiglio di classe.

v. anche:

Didattica a Distanza, perché per tanti studenti è diventata un supplizio, con rendimenti quasi nulli in troppi casi? Cosa dice la Scienza e perché è fondamentale tornare in presenza il più possibile?


Leggi ...

sabato 5 giugno 2021

Didattica a Distanza, perché per tanti studenti è diventata un supplizio, con rendimenti quasi nulli in troppi casi? Cosa dice la Scienza e perché è fondamentale tornare in presenza il più possibile?

 

Questo clima di pandemia, che attanaglia il mondo ormai da oltre un anno e mezzo, si è tradotto in una condizione di forte stress per  tutti, ma soprattutto per gli adolescenti. Vari studi, condotti in tutto il mondo evidenziano come fra gli adolescenti si sia registrato un aumento dei disturbi del sonno e dell’ansia in generale e in molti casi di depressione e di forte chiusura, rendimento scolastico gravemente insufficiente e conseguente abbandono degli studi.

Con la seconda ondata pandemica, nel periodo successivo all’ottobre 2020, ovunque in Italia, gli psicologi, psicoterapeuti e gli appartenenti alle cosiddette professioni d’aiuto in generale, hanno, registrato un forte aumento delle richieste di aiuto nell’ordine del 25/30 % in più rispetto agli anni precedenti. I dati provenienti da vari pronto soccorso, dei principali ospedali italiani, denunciano il netto aumento dei tentativi di suicidio e un’elevatissima frequenza di atti di autolesionismo fra i più giovani, al punto che gran parte degli accessi al pronto soccorso da parte di adolescenti, sono prevalentemente di questo tipo.

Come mai il quadro che emerge con la seconda ondata pandemica è decisamente più grave se non addirittura drammatico per molti adolescenti,  rispetto al primo lockdown, apparentemente più rigido?

Rispetto al primo lockdown “Ad ottobre… la chiusura delle scuole, almeno per la secondaria di secondo grado, ha coinciso con l’assenza dei genitori, che nella maggior parte dei casi avevano ripreso la propria attività lavorativa, e questo probabilmente ha ridotto gli strumenti di difesa dei ragazzi, che in qualche modo, si sono sentiti più soli. La solitudine è l’aspetto che più frequentemente i ragazzi ci raccontano quando ci raggiungono in ospedale.” afferma Stefano Vicari, Professore Ordinario di Neuropsichiatria Infantile presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma e Responsabile dell’Unità Operativa Complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza, dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma in una recente intervista a Orizzonte Scuola.

Tutte le scuole hanno proseguito l’attività didattica, a distanza (DAD), ma qualcosa non ha funzionato e moltissimi sono i casi di abbandono, anche fra ragazzi che prima della pandemia non avevano particolari problemi. Come mai?

"L'isolamento e la didattica a distanza hanno un impatto significativo sulla vita degli adolescenti. Il momento della scuola e del contatto con i compagni di classe rappresenta una delle esperienze che definisce un adolescente dal punto di vista dell'identità sociale.
La didattica a distanza ha tolto il legame con il luogo fisico della classe e questo porta i ragazzi a sentirsi più soli
– continua Giuseppe Riva, Professore ordinario di Psicologia dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano in un articolo di auxologico.it - le relazioni online sono molto diverse da quelle faccia a faccia e questo, alla lunga, può creare un senso di disorientamento e di disagio".

Perché la Didattica a Distanza o DAD, comprese le sue forme ibride come la cosiddetta Didattica Digitale Integrata sono molto meno efficaci rispetto alle forme di didattica presenziale. C’è una spiegazione scientifica?

Sempre secondo il Prof. Riva della Cattolica di Milano, nel nostro cervello ci sono particolari neuroni, denominati “neuroni specchio”, che si attivano sia quando eseguiamo un'azione, che quando vediamo altre persone eseguire azioni. Questi neuroni sono fondamentali nei processi di apprendimento, in quanto generano la connessione neuronale di empatia, essenziale per qualunque relazione, ma in particolare per l’apprendimento e quindi per la didattica. La relazione tra studente e docente e tra i diversi studenti, è quindi fondamentale per l’efficacia dei processi di apprendimento e nella didattica a distanza, questo aspetto manca quasi del tutto.

Altri neuroni che risentono negativamente delle dinamiche della DAD sono i cosiddetti “neuroni gps”, fondamentali per l’orientarsi nello spazio, ma che hanno un ruolo fondamentale nella memoria autobiografica, necessaria per ricordare e contestualizzare luoghi ed eventi. La capacità di collegare tra loro le esperienze e i luoghi, è fondamentale perché l'esperienza fatta venga interiorizzata e integrata nella nostra identità. Nella DAD i neuroni GPS non vengono attivati con conseguente e maggiore difficoltà nel fissare nella memoria autobiografica le esperienze acquisite e il rischio di dimenticare quasi subito quanto appreso è enorme.

Quali sono le strategie corrette e di facile applicazione anche in ambito scolastico, per il recupero allo studio dei ragazzi e per la prevenzione e gestione di situazioni come quelle che si sono verificate nell’ultimo anno scolastico?

Applichiamo uno specifico protocollo, denominato LEVANTATE- spiega il Prof. Guerisoli direttore di Istituto Kant, la più prestigiosa scuola privata della provincia della Spezia - nasce su iniziativa di FEDERCERT, l’associazione Italiana di Enti di Formazione e Certificazione delle Competenze, di cui sono presidente ed è stato predisposto da un gruppo di studio misto, composto da psicologi, appartenenti alle c.d. professioni d’aiuto e insegnanti della Scuola pubblica e privata, presieduto e coordinato dal Dott. Egidio Francesco CIPRIANO, psicologo, presidente dell’Associazione Italiana per il Benessere Psico Fisico “Memento Futuri” e responsabile della segreteria scientifica dell’Associazione Italiana di Metapsicologia Applicata, esperto di cyberbullismo ed ideatore della Mindfulness Transgernerazionale. Il protocollo LEVANTATE, che sarà applicato al Kant, con il nuovo anno scolastico – illustra il Dott. CIPRIANO - costituisce uno strumento pratico, facilmente applicabile, in ambito scolastico ed è utilizzabile direttamente dai docenti, che operano sul campo, a stretto contatto con i ragazzi, per la comprensione dei segnali, che i giovani lanciano continuamente, quando con atteggiamenti di chiusura e anche di disturbo, rifiutano lo studio, e permette di elaborare corrette strategie di intervento, per la gestione di queste problematiche, sempre più frequenti e aumentate in maniera esponenziale, con la pandemia e con il ricorso alla didattica a distanza.

Ci sono molti casi di abbandono scolastico anche nelle scuole secondarie spezzine? Quali sono le problematiche più frequenti?

La Spezia ovviamente non fa eccezione. Moltissimi sono i casi di abbandono scolastico, magari non ufficializzati con comunicazione formale alle istituzioni scolastiche di appartenenza – prosegue il Prof. Pierino V. Guerisoli, direttore di Istituto Kant. Dopo le vacanze natalizie, molti ragazzi con problemi pregressi, risalenti all’anno precedente, quando il ministero dell’Istruzione aveva di fatto vietato le bocciature, avevano iniziato l’anno senza recuperare le gravi insufficienze dell’anno precedente e si erano resi conto che sarebbe stato per loro impossibile colmare lacune, in così tante materie e che i loro docenti, che l’anno prima si erano sentiti costretti a promuovere, erano dichiaratamente indisponibili alla clemenza. In molti di questi casi la reazione dei ragazzi, di fronte ad una situazione già complicata da demotivazione, ansia, smarrimento e problematiche psicologiche scatenate dal perdurare della pandemia e conseguenti divieti e ostacoli alla circolazione e socializzazione, hanno reagito con il rifiuto della DAD. Alla ripresa delle lezioni dopo le festività natalizie, obbligatoriamente in DAD anche per noi, come da disposizioni governative, abbiamo cominciato a ricevere richieste di aiuto, da parte di genitori disperati, perché i figli rifiutavano la DAD e preferivano rimanere chiusi in camera a dormire, disertando le lezioni con le più svariate motivazioni.

Leggi ...

martedì 25 maggio 2021

ECDL Specialised IT Security + LIM tutto in 1 giorno per GPS DOCENTI: da luglio nuovamente in presenza, in massima sicurezza. Doppio punteggio per GPS docenti, solo nelle location più prestigiose

 

Fermo dal marzo 2020, a causa del COVID, il corso ECDL in presenza più famoso d’Italia, era proseguito in modalità webinar con esami a distanza. Ora a distanza di oltre un anno, con il deciso miglioramento delle condizioni epidemiologiche, diminuzione della pericolosità del virus, conseguente anche all’altissima percentuale di docenti vaccinati, si può finalmente pensare alla ripresa delle attività corsuali in presenza.

In tutta ITALIA, dal 24 LUGLIO 2021, In un solo giorno sarà possibile seguire un corso superintensivo in presenza con esame ECDL Specialised IT Security, per il conseguimento del titolo valutato secondo le ultime tabelle punti del 2020, 0,5 punti per le Graduatorie Provinciali per le Supplenze dei Docenti delle scuole di ogni ordine e grado e con il massimo punteggio anche per tutte le graduatorie ATA e anche per altri concorsi e graduatorie di tutti i settori del Pubblico Impiego. 

Pronto il calendario delle edizioni, che si svolgeranno in tutte le principali località italiane, solitamente il sabato Le iscrizioni sono già aperte e chi si iscrive 30 giorni prima dellla data de ll'edizione scelta, risparmia € 59,00 e otterrà in omaggio il corso on line InfoSkill LIM Teacher per raddoppiare in un solo giorno il proprio punteggio .

Ai soli iscritti al corso ECDL Specialised IT Secirity in presenza, sarà offerto in omaggio il corso in e-learning InfoSkill Teacher LIM base, sull’uso didattico della LIM. Al momento dell’iscrizione al corso presenziale ECDL Specialised IT Security, la cui certificazione rilasciata al superamento dell’esame tenuto nello stesso giorno vale 0,5 punti, saranno inviate anche le credenziali per la partecipazione al corso on line sulla LIM, in modo da poter seguire le videolezioni registrate, prima della data presenziale e poter sostenere anche l’esame LIM nella stessa giornata dell’ECDL, portando quini il proprio punteggio a 1 punto. Se lo vorranno, solo all’inizio della giornata corsuale in presenza, potranno acquistare al prezzo speciale di € 99,00, il pack InfoSkill PREMIUM con altri 2 corsi certificati InfoSkill, da 0,5 punti ciascuno, per portare il proprio punteggio al massimo consentito (2 punti).

Di seguito il calendario delle edizioni in programma:

Data

Località

orario

orario esami

24/07/2021

Civitavecchia

08:30-18:30

dalle 16:45

28/07/2021

La Spezia

08:30-18:30

dalle 16:45

31/07/2021

Milano

08:30-18:30

dalle 16:45

28/08/2021

Perugia

08:30-18:30

dalle 16:45

28/08/2021

Rimini

08:30-18:30

dalle 16:45

31/08/2021

Lucca

08:30-18:30

dalle 16:45

04/09/2021

Bologna

08:30-18:30

dalle 16:45

04/09/2021

Torino

08:30-18:30

dalle 16:45

11/09/2021

Alghero

08:30-18:30

dalle 16:45

11/09/2021

Verona

08:30-18:30

dalle 16:45

18/09/2021

Alessandria

08:30-18:30

dalle 16:45

18/09/2021

Bari

08:30-18:30

dalle 16:45

25/09/2021

Firenze

08:30-18:30

dalle 16:45

25/09/2021

Salerno

08:30-18:30

dalle 16:45

02/10/2021

Cagliari

08:30-18:30

dalle 16:45

02/10/2021

Catania

08:30-18:30

dalle 16:45

09/10/2021

Riccione

08:30-18:30

dalle 16:45

09/10/2021

Roma

08:30-18:30

dalle 16:45

16/10/2021

Palermo

08:30-18:30

dalle 16:45

16/10/2021

Pisa

08:30-18:30

dalle 16:45

23/10/2021

Brindisi

08:30-18:30

dalle 16:45

23/10/2021

Genova

08:30-18:30

dalle 16:45

30/10/2021

Milano

08:30-18:30

dalle 16:45

30/10/2021

Parma

08:30-18:30

dalle 16:45

06/11/2021

Torino

08:30-18:30

dalle 16:45

06/11/2021

Venezia

08:30-18:30

dalle 16:45

13/11/2021

Arezzo

08:30-18:30

dalle 16:45

13/11/2021

Biella

08:30-18:30

dalle 16:45

20/11/2021

Brescia

08:30-18:30

dalle 16:45

20/11/2021

Mantova

08:30-18:30

dalle 16:45

27/11/2021

Ancona

08:30-18:30

dalle 16:45

27/11/2021

Livorno

08:30-18:30

dalle 16:45

04/12/2021

Bari

08:30-18:30

dalle 16:45

04/12/2021

Roma

08:30-18:30

dalle 16:45

11/12/2021

Bologna

08:30-18:30

dalle 16:45

11/12/2021

Pescara

08:30-18:30

dalle 16:45

18/12/2021

Lamezia Terme

08:30-18:30

dalle 16:45

18/12/2021

Padova

08:30-18:30

dalle 16:45

29/12/2021

La Spezia

08:30-18:30

dalle 16:45

 

Quali sono i punteggi attribuiti ai titoli culturali per le GPS Docenti?

Con la pubblicazione definitiva dell'Ordinanza Ministeriale nr, 60 del 10 luglio 2020, si verificata un’inaspettata rivoluzione nelle tabelle punti, rispetto a quelle precedenti del 2017.

L’OM. 60 del 10 luglio 2020, con un impianto che dovrebbe essere confermato in futuro, prevede:

  • I punteggi in precedenza attribuiti a master e corsi di perfezionamento universitari annuali, sono stati portati da 3 a 1 punto per ciascun master/corso , per un massimo di 3 titoli conseguibili;
  • aumento del punteggio attribuito alle certificazioni linguistiche riconosciute, tutte massimizzate, indipendentemente dalla fascia di riferimento a 3 punti per il livello B2, 4 punti per il livello C1 e ben 6 punti per il livello C2;
  • per le certificazioni informatiche le nuove tabelle specificano “per ogni titolo presentato e sino a un massimo di quattro titoli per complessivi 2 punti, sono riconosciuti 0,5 punti”.

Quando è previsto il prossimo aggiornamento delle Graduatorie provinciali GPS?

L’ultimo bando di aggiornamento si è chiuso il 06/08/2020, quando furono presentate 757.350  domande delle quali circa il 10% fu scartato subito dopo le verifiche e controlli degli uffici scolastici provinciali,  per errori nella compilazione e mancanza di requisiti.

A differenza delle precedenti Graduatorie d’Istituto di II e III fascia, che avevano una durata triennale, le nuove GPS hanno invece durata BIENNALE, per cui la naturale scadenza e conseguente aggiornamento è prevedibile per il luglio 2022, anche se molti ipotizzano un possibile aggiornamento anticipato. Chi vuole migliorare e massimizzare il proprio punteggio, in vista di un aggiornamento ormai imminente, deve muoversi tempestivamente secondo una bel pianificata strategia punti.

Com’è consigliabile muoversi?

E’ importante non lasciare nulla al caso ed affidarsi a chi, negli anni ha maturato una significativa esperienza nel campo della formazione e consulenza ai docenti.

Sinteticamente è importante muoversi secondo il seguente schema:

  • fase 0: tutti coloro, compresi gli Insegnanti Tercnico-pratici, che non sono già inseriti in GPS, dovranno essere in possesso dei 24 CFU in discipline Antropo-psico-pedagogici. Senza i 24 CFU non si potrà presentare domanda di inserimento in GPS (v. www.corsi24cfu.it );
  • fase 1: acquisire il massimo punteggio ottenibile da titoli informatici. A tal proposito sulla base delle vigenti tabelle, per raggiungere i 2 punti, che costituiscono il tetto massimo acquisibile con questa tipologia di titoli, sono necessarie 4 certificazioni (v. www.ecdldocenti.it );
  • fase 2: acquisire il massimo punteggio ottenibile da certificazioni linguistiche, di livello B2 (3 punti), C1 (4 punti)o C2 (6 punti). A tal proposito, nel caso in cui si sia in possesso di più certificazioni linguistiche, sarà valutabile solo quella di livello più elevato. Solitamente un corso a distanza, in modalità webinar in tempo reale (assolutamente sconsigliato per questa tipologia di corso, l’e-learning asincrono), con frequenza di 2 o 3 lezioni settimanali da 2 ore ciascuna, ha  una durata di circa 3 mesi, per ciascun livello. Considerando che in assenza di precedenti esperienze formative, la maggior parte di coloro che hanno studiato una lingua straniera durante il percorso scolastico e universitario, difficilmente ha una competenza superiore al B2 è consigliabile muoversi molto tempestivamente. Contemporaneamente alla frequenza di corsi per il conseguimento di una certificazione linguistica riconosciuta, almeno di livello B2, è consigliabile la frequenza ad un Corso di Perfezionamento (in italiano) sulla metodologia CLIL, che se associato a certificazione linguistica, permette un incremento di ulteriori 3 punti da aggiungere a quelli della certificazione linguistica. (v. www.inglesedocenti.com );
  • fase 3: acquisire il massimo punteggio ottenibile da Master (riservati a laureati) e corsi di perfezionamento universitari (accessibile anche ai docenti diplomati ). Per ciascun Masteer o corso di perfezionamento si può ottenere 1 punto, per un massimo di 3 punti in tutta la carriera docenti. Al momento non si può frequentare più di 1 master o corso di perfezionamento per anno accademico, anche se è possibile che a breve tale limite sia rimosso (v. www.masterdocenti.it  ).

in ogni caso è necessario prestare la massima attenzione alla serietà ed integrità degli enti di formazione, per evitare di incorrere in problematiche che potrebbero essere drammatiche (depennamenti da graduatorie, denunce penali, interdizione perpetua da concorsi e selezioni pubbliche).

A chi rivolgersi per ottmizzare la propria strategia punti in vista del priimo aggiornamento delle GPS?
Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. 

Nell’ultimo quinquennio oltre 30.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i corsi superintensivi in presenza, di Mediastaff Istituto Kant global learning provider, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali, sempre nelle location più prestigiose.

La segreteria Mediastaff Istituto Kant è raggiungibile telefonicamente al nr. 0187 518940 per qualsiasi informazione e consulenza sulla corretta strategia punti. E’ anche possibile richiedere una consulenza personalizzata gratuita, compilando l’apposito modulo in formato pdf e scaricabile qui e seguendo le istruzioni specificate sul modulo.

In sole nove ore, in un’unica giornata, in presenza con esame finale, al termine della lezione, questo corso consente di conseguire la certificazione che, in tutte le tabelle punti delle graduatorie docenti e ata, attribuisce il massimo punteggio ottenibile da una delle certificazioni informatiche ai fini delle supplenze nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado. 

Il corso ECDL Specialised IT Security in presenza e con InfoSkill Teacher LIM in omaggio e doppio esame finale nella stessa giornata del crso, by Mediastaff global learning provider, per il quale sono in programma decine di edizioni in tutta Italia, è il modo più efficace per RADDOPPIARE e incrementare il proprio punteggio di 1 punto per le GPS docenti,  in una sola giornata .

In aggiunta è possibile e consigliabile, ai fini della graduatoria, acquisire anche altri titoli. In aggiunta sono disponibili corsi e-learning InfoSkill Teacher TABLET base e  InfoSkill Digital Learning, corsi on line ed in presenza per il conseguimento di certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR ai fini delle graduatorie, Master (solo per docenti Laureati) e Corsi di Perfezionamento (anche per ITP e docenti diplomati).

Durante la partecipazione ai corsi presenziali, sarà possibile iscriversi ai corsi on line InfoSkill Teacher TABLET base e  InfoSkill Digital Learning, per raggiungere il massimo punteggio ottenibile con titoli informatici, con lo sconto del 50%. Lo sconto non sarà applicabile in altri momenti e sarà disponibile esclusivamente al desk di registrazione di ciascuna edizione dei corsi presenziali.

Ci preme sottolineare come molte delle precedenti edizioni siano andate in "tutto esaurito" oltre un mese prima della scadenza delle iscrizioni, costringendo molte persone rimaste escluse ad iscriversi ad edizioni successive, anche in altre località, per cui è consigliabile attivarsi il prima possibile.

Quali sono i requisiti per poter frequentare il corso, ECDL Specialised IT Security, sostenere l’esame e conseguire la certificazione?

Non sono richieste conoscenze informatiche approfondite, sono sufficienti, per poter sostenere l’esame che consiste in quiz al pc, competenze veramente basilari e le competenze necessarie, saranno acquisite con il corso in presenza e con il materiale didattico inviato agli iscritti cinque giorni prima del corso. In pratica per accedere al corso, durante il quale si acquisiranno tutte le competenze necessarie a sostenere proficuamente l’esame è sufficiente saper navigare in internet.

Molti pensano che per conseguire una certificazione ECDL Specialised, sia obbligatorio aver già seguito i percorsi di grado inferiore, come ECDL Core, base, standard o Advanced, ma non è così: chiunque abbia conoscenze informatiche veramente minime e senza alcuna precedente certificazione, può frequentare questo corso, che va detto è superintesivo e molto faticoso, ma che permette di ottenere il massimo punteggio per le supplenze nelle scuole.

L'esame finale sarà effettuato sul sistema che ogni Test Center accreditato ha in dotazione, e sarà strutturato in 36 domande, delle quali 30 a scelta multipla, su argomenti teorici sulla sicurezza informatica a livello di "utenti finali" non informatici e 6 pratiche. TUTTI gli argomenti materia d’esame saranno adeguatamente trattati in maniera mirata ai fini del superamento della prova e sono trattati nella documentazione inviata agli iscritti dopo l’iscrizione.

Perché il corso presenziale è preferibile rispetto alla versione on line e quali sono i vantaggi della formula tutto inj un giorno di Mediastaff Istituto Kant, rispetto  agli altri.

Da oltre un anno gli insegnanti si sono confrontati con la Didattica a Distanza e la stanchezza nei confronti di tale modalità è diffusa. Senza voler sminuire o colpevolizzare la DAD, senz'altro obbligata durante l’emergenza COVID-19, è evidente e dimostrata la superiorità della didattica presenziale rispetto ad ogni forma di didattica a distanza. La cosa è particolarmente evidente nell’istruzione rivolta ai più giovani, ma anche nella formazione agli adulti, in cui a pieno titolo rientra la formazione agli insegnanti, la didattica presenziale, dal vivo, si dimostra enormemente più efficace ed empatica, anche quando è “full-immersion in formula tutto in un giorno” e le percentuali di successo agli esami, che ricordiamo sono condotti con il massimo rigore, sia in presenza che on line, sono decisamente più alte quando il corso e gli esami sono  presenziali.

Quali sono le differenze fra il nuovo ciclo di corsi superintensivi in presenza, rispetto alle edizioni tenute prima dell’emergenza COVID-19.

Il DL 18 maggio 2021, n. 65, relativo alle riaperture, prevede che “Dal 1° luglio 2021,  in  zona  gialla,  i  corsi  di  formazione pubblici e privati possono svolgersi anche in presenza, nel  rispetto di protocolli e linee guida adottati ai sensi dell'articolo 1,  comma 14, del decreto-legge n. 33 del 2020”, che a sua volta prevede che “Le attività economiche, produttive e sociali devono  svolgersi nel rispetto dei contenuti di  protocolli  o  linee  guida  idonei  a prevenire o ridurre il rischio di contagio nel settore di riferimento o in ambiti analoghi”.

La direzione Mediastaff Istituto Kant, ha elaborato nuovi protocolli e procedure per la gestione in massima sicurezza degli eventi in presenza. Abbiamo già effettuato una ricognizione su oltre 300 strutture di tutta Italia, utilizzate negli ultimi cinque anni, nei i nostri corsi, per verificare la disponibilità e i protocolli di sicurezza adottati da ciascuna di esse e abbiamo selezionato solo quelle in grado di garantire durante tutte le attività corsuali, un adeguato distanziamento fra i partecipanti, adeguata aereazione ed elevati standard di sicurezza nelle fasi di accesso, accoglienza e deflusso dei partecipanti agli eventi. Ogni momento della giornata corsuale deve essere sicuro e abbiamo adattato le procedure di registrazione dei partecipanti e dell'utilizzo dei locali, per garantire durante tutto l’arco della giornata, procedure di sanificazione di quanto utilizzato dai corsisti. Ad esempio anche le modalità d’esame, prevedono la sanificazione dei computer utilizzati, ad ogni cambio di candidato. Tutto è predisposto per garantire la massima sicurezza e serenità, per la fruizione ottimale della didattica in modalità presenziale.

Notoriamente i superisori e gli esaminatori Mediastaff Istituto Kant sono considerati molto severi e rispettosi della procedure d’esame stabilite dagli enti certificatori. Perché tanta severità?

In conseguenza dell’operatività presenziale su tutto il territorio italiano, siamo stati e probabilmente saremo nuovamente, il test center ECDL più ispezionato d’Italia e questo è una garanzia. In centinaia di ispezioni (i c.d. audit senza preavviso) non è mai emersa una non conformità e l’operato dei nostri esaminatori è stata spesso elogiata dagli ispettori. Nessuno potrà mai mettere in discussione la serietà delle nostre procedure d’esame, puntualmente verificate dagli ispettori AICA, mentre è sempre più assodato che affidarsi a enti e centri esami, di non provata serietà ed integrità, espone ormai a reali rischi di invalidazione dei titoli e a potenziali problemi legali e di esclusione temporanea o a vita, da graduatorie o concorsi.

Mediastaff Istituto Kant è membro fondatore di FEDERCERT(Federazione Italiana Centri di Certificazione e Formazione), l’associazione di categoria che raggruppa ESCLUSIVAMENTE gli enti di formazione e di certificazione delle competenze, che hanno scelto di operare in qualità, nel rispetto di un rigido disciplinare e codice etico che si prefigge di combattere, in ogni sede, il malcostume presente in molti enti di formazione, che pur di vendere corsi e titoli a prezzi sempre più bassi, sono disposti a derogare al necessario rigore nelle procedure d’esame, rilasciando titoli anche ai non meritevoli, con tutti i rischi conseguenti per la clientela.

I centri di formazione e certificazione associati a FEDERCERT, non “vendono” i c.d. “titoli tossici”, ovvero pezzi di carta rilasciati a chiunque paghi, a prescindere dalla preparazione. Chi si iscrive ad un corso di formazione di un associato Federcert, non ha mai diritto alla promozione perché ha pagato, ma ha diritto alla miglior formazione possibile per acquisire le competenze e conoscenze necessarie a superare proficuamente gli esami proposti ed erogati con il massimo rigore e serietà. Mediastaff Istituto Kant, per rassicurare e tranquillizzare i suoi clienti, assicura la copertura puntuale del programma d’esame, durante ogni edizione dei suoi corsi e nel caso di mandato superamento degli esami finali, offre la gratuità per la ripetizione sia del corso che degli esami, che normalmente sarebbe possibile solo a titolo oneroso.

Il tempo dei titoli tossici, solo formalmente legali, sta per finire e vari attori, fra cui FEDERCERT, si stanno muovendo perché le istituzioni preposte riconoscano esclusivamente i titoli rilasciati nel massimo rispetto di ogni procedura di qualità, segnalando se necessario, nelle sedi e modalità opportune, gli abusi e le situazioni di illegalità di cui venissero a conoscenza, attraverso vari canali istituzionali.

Come iscriversi ad una dlle prossime edizioni in presenza del corso superintensivo ECDL Specialised IT Security?

Per iscriversi e per informazioni (posti limitati), rivolgersi a Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider di La Spezia, telefonando ai numeri 0187 518940, 0187 21442 o 392 928 2479 (anche con whatsapp) dal lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle 17:00 e sabato dalle h. 09:00 alle 13:00 o scrivere all'indirizzo Email corsiscuola@mediastaff.com con risposta automatica 24 h. su 24 e 7 giorni su 7, o in alternativa per ricevere risposta a domande specifiche si può scrivere a info@mediastaff.com .

E' anche possibile iscriversi presso la segreteria della sede centrale di Mediastaff Istituto Kant a La Spezia in Piazza J. F. Kennedì, 27 (3' piano), dal lunedì al venerdì dalle h. 09:00 alle 17:00.

Per informazioni, visualizzare il calendario di tutte le edizioni in programma in tutta Italia e per scaricare la modulistica per iscrizione è disponibile la pagina web:


ECDL Specialised IT Security, corso superintensivo in un solo giorno e certificazioni riconosciute dal MIUR (ecdldocenti.it)


ATTENZIONE!!!

corsiscuola@mediastaff.com è un risponditore automatico, attivo 24 h. al giorno, 7 giorni su 7, che entro pochi istanti dal ricevimento della vs email (anche vuota) vi invierà informazioni complete sul corso e modulistica per eventuale iscrizione sulle edizioni disponibili

clicca qui per scaricare il modulo d'iscrizione e relative istruzioni in formato pdf

 

vedi anche:

 

link esterni:

Pubblicato in gazzetta ufficiale l'avviso relativo all'ordinanza ministeriale n. 60 del 10 luglio 2020 - Procedure di istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto (da sito MIUR)



Leggi ...