Breaking News

venerdì 22 marzo 2019

Concorso 3.700 CARABINIERI, anche per civili: 1 punto a ECDL. Corsi a Lucca, Bologna, Milano, La Spezia, Genova in tempo per scadenza domande (23/04/2019)


Concorso per 3.700 allievi CARABINIERI, aperto anche ai civili: 1 punto per ECDL. Corsi di 1 giorno a Lucca, Bologna, Milano, La Spezia, Genova in tempo per scadenza domande (23/04/2019)

Pubblicato il bando per 3.700 allievi CARABINIERI. Scadenza 23 aprile 2019.
Requisiti per la partecipazione: per i civili max 25 anni e diploma di maturità, per i militari max 27 anni e licenza media.
Corsi ECDL Specialised IT Security superintensivi di 1 giorno, con esame di certificazione valutabile 1 punto.
Edizioni a Lucca, Bologna, Milano, La Spezia e Genova, in tempo per la scadenza delle domande

Le certificazioni informatiche come ECDL Specialised IT Security valgono 1 punto.

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile ottimizzare la propria strategia punti?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 16.000 partecipanti a concorsi e selezioni pubbliche e private hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.




In occasione del Concorso Allievi Carabinieri 2019, Mediastaff Global Learning Provider uno dei più affermati Test Center ECDL italiani, organizza 5 edizioni Last Minute del corso di UNA SOLA GIORNATA per conseguire ECDL Specialised IT Security in tempo utile per poterla inserire nella domanda.

La scadenza per la presentazione delle domande è prevista per il 23 Aprile 2019. 


Entro tale data bisognerà aver conseguito la certificazione, per cui in accordo alla programmazione dei corsi Mediastaff Istituto Kant, sono disponibili le seguenti edizioni utilizzabili per il Concorso Allievi Carabinieri 2019

Le edizioni superintensive utilizzabili per il concorso saranno a:

  • Lucca – sabato 6 aprile 2019 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esame fra le 18 e le 21;
  • Bologna – sabato 13 aprile 2019 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esame fra le 18 e le 21;
  • Milano – domenica 14 aprile 2019 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esame fra le 18 e le 21;
  • La Spezia – giovedì 18 aprile 2019 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esame fra le 18 e le 21;
  • Genova – giovedì 18 aprile 2019 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esame fra le 18 e le 21;

Chi può partecipare al concorso e quanti sono i posti disponibili?

Il concorso è aperto anche ai civili.
Requisiti principali per i CIVILI:
Fino a 25 anni di età (compiuti);
Possesso del diploma di maturità.

Requisiti principali per MILITARI e CONGEDATI:
Fino a 27 anni di età (compiuti);
Possesso della licenza media.

I posti sono così ripartiti:
2529 posti riservati ai militari in servizio (VFP1 / VFP4);
1139 posti riservati ai civili e ai militari in congedo;
32 posti per i possessori dell’attestato di bilinguismo.I requisiti di ammissione per i civili sono tra gli altri:

Sinteticamente:

  • Possedere la cittadinanza italiana;
  • Avere almeno 17 anni e non aver compiuto i 26 anni di età alla scadenza del bando. Per chi ha fatto il militare il limite è innalzato a 28 anni;
  • Aver tenuto condotta incensurabile e non aver riportato condanne;
  • Non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • Non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una pubblica amministrazione, licenziati dal lavoro;
  • Titolo di studio minimo: diploma di maturità.
I requisiti per i militari sono tra gli altri:
  • Titolo di studio minimo: diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media);
  • Possedere la cittadinanza italiana;
  • Essere idonei al servizio militare incondizionato;
  • Non aver compiuto i 27 anni di età alla scadenza del bando;
  • Non aver riportato nell’ultimo biennio o nel periodo di servizio prestato se inferiore a due anni, sanzioni disciplinari;
NB: per elenco completo dei requisiti consultare il bando, linkato a fondo pagina


Valutazione titoli e Certificazione informatica ECDL
Nell’allegato C al bando è disponibile la tabella di valutazione titoli.
Nella sezione C è indicata la valutazione delle Certificazioni Informatiche.
ECDL di qualsiasi tipo, vale 1 punto a condizione che sia stata rilasciata negli ultimi tre anni alla data di scadenza di presentazione della domanda di partecipazione al concorso.

Come si deve comportare chi ha conseguito ECDL o un'altra certificazione da più di 3 anni?
Chi ha una vecchia ECDL Core o altra certificazione informatica conseguita più di 3 anni fa dovrebbe aggiornarla con gli appositi esami update. La via più breve e immediata per disporre di una certificazione informatica ECDL aggiornata è la frequenza ad uno dei corsi superintensivi di una giornata organizzati da Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider, per ottenere subito 1 punto, che potrebbe rappresentare la differenza fra l'essere accettati oppure no.

Quali sono i requisiti per poter frequentare il corso superintensivo, ECDL SPECIALISED IT SECURITY, sostenere l’esame e conseguire la certificazione?
Non sono richieste conoscenze informatiche approfondite, sono sufficienti, per poter sostenere l’esame che consiste in quiz al pc, competenze veramente basilari e le competenze necessarie, saranno acquisite con il corso in presenza e con il materiale didattico inviato agli iscritti prima del corso. In pratica per accedere al corso, durante il quale si acquisiranno tutte le competenze necessarie a sostenere proficuamente l’esame è sufficiente saper navigare in internet.
Molti pensano che per conseguire una certificazione ECDL Specialised, sia obbligatorio aver già seguito i percorsi di grado inferiore, come ECDL Core o Advanced, ma non è così: chiunque abbia conoscenze informatiche veramente minime e senza alcuna precedente certificazione, può frequentare questo corso, che va detto è superintesivo e molto faticoso, ma che permette di ottenere il punteggio necessario per un buon piazzamento.

L'esame finale sarà effettuato sul sistema che ogni Test Center accreditato ha in dotazione, 36 domande principalmente teoriche sulla sicurezza informatica a livello di "utenti finali" non informatici e pratiche. TUTTI gli argomenti materia d’esame saranno adeguatamente trattati in maniera mirata ai fini del superamento della prova.

Si sente spesso dire che la Patente Europea del Computer ECDL è composta da 7 esami, come mai il vostro corso prevede un unico esame?
Su questo argomento occorre fare un po' di chiarezza, con il termine ECDL non si intende più un'unica certificazione come avveniva fino a pochi anni fa. Lo scenario è attualmente molto più complesso, dall'unica certificazione le "Patenti" europee del Computer ECDL sono oggi dodici titoli diversissimi per contenuti certificati, obiettivi e complessità.
La certificazione rilasciata dal nostro corso è ECDL Specialised IT Security e da diritto al punteggio ottenibile da una certificazione informatica come specificato sul bando  (0,20 punti)

Che differenza fra ECDL e EIPASS?

Sostanzialmente non ci sono grandi differenze, ma le certificazioni ECDL sono le più diffuse a livello mondiale, mentre EIPASS è scarsamente diffusa al di fuori dell’Italia e di pochi altri paesi.

Quanto costa il corso? 
Il Corso Nuova ECDL Specialised IT Security con LEZIONE in PRESENZA tutto in un giorno (8 ore intensive) con accesso alla piattaforma e-laarning, manualistica pdf, simulazioni d'esame, compresa Skills Card e esame in presenza (Valutabile punti 1 relativamente al Concorso Allievi Carabinieri 2019) è di € 299,00. Il materiale didattico, l'accesso alla piattaforma e-learning verrà fornito subito dopo la data di iscrizione per cui prima si procede ad immatricolarsi e più tempo si avrà per una preparazione accurata.
Si sottolinea che seguendo con attenzione il corso in presenza, si acquisiranno tutte e competenze necessarie a sostenere con profitto l'esame finale, che sarà svolto nella stessa giornata del corso superintensivo.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. Durante la lezione è importante seguire con la massima attenzione, in quanto il docente tratterà in maniera adeguata, tutti gli argomenti d'esame, evidenziando ogni possibile criticità, anche lessicale che il candidato potrebbe trovare in esame, il tutto nell'ottica di facilitare il più possibile il superamento dell'esame, che sarà svolto nel più rigoroso rispetto delle procedure del soggetto certificatore (AICA).

Gli esami saranno tenuti dalle h. 18:15 in poi. Ogni candidato dovrà rispondere a 36 domande, delle quali 30 teoriche e 6 pratiche. Si sottolinea che tutte le possibili modalità pratiche saranno mostrate, analiticamente e ripetutamente, per favorire la memorizzazione da parte dei corsisti. Per superare l'esame sarà necessario rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande in un tempo massimo di 45 minuti dalla prima all'ultima domanda. In caso di mancato superamento dell'esame, Mediastaff Istituto Kant garantisce la possibilità di ripetizione GRATUITA dell'esame ed eventualmente della giornata corsuale, in una successiva giornata, da scegliere fra quelle presenti nella programmazione Mediastaff Istituto Kant, anche in località diversa se desiderato.

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è necessario inviare una mail  (anche vuota) al risponditore automatico corsiscuola@mediastaff.com, attivo 24 h. su 24, 7 giorni su 7. Riceverete una risposta immediata. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940, 0187 21442   ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00.
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate

Clicca qui per scaricare il modulo e relative istruzioni in formato pdf per eventuale iscrizione al corso superintensivo per conseguire subito la certificazione valida 1 punto

Clicca qui per la pagina sul concorso da sito carabinieri.it

Clicca qui per il Bando ufficiale

Clicca qui per gli Allegati al bando


Leggi ...

lunedì 18 marzo 2019

Concorso Ordinario Docenti Secondaria 2019. Quando il bando? Come prepararsi al meglio senza errori di strategia e perdite di tempo


Vogliamo una scuola che abbia insegnanti stabili e avvieremo perciò al più presto le procedure per il loro reclutamento stabile” ha dichiarato il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, durante la sua ultima visita a Forlì,  venerdì 15 marzo 2019, ribadendo l’imminente uscita dei decreti e bandi di concorso attesi da tempo. 

Sono in uscita due concorsi e ambedue vedranno la luce, sicuramente prima delle prossime elezioni europee, previste per il 26 maggio 2019.

In pole position il  Concorso Ordinario per Docenti della Scuola dell’Infanzia e Primaria. A cui parteciperanno tutti coloro, che non hanno potuto presentare domanda per il Concorso Straordinario riservato ai docenti della primaria e infanzia con almeno due anni di servizio nella scuola statale e per il quale Bussetti, aveva già annunciato l’invio delle bozza di decreto al CSPI (Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione), in un post Facebook il 9 novembre 2018.

Seguirà subito dopo il Concorso Ordinario per docenti non abilitati della Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado.  Appare evidente che per motivi di strategia elettorale, l’attuale governo abbia tutto l’interesse ad avviare tutti i concorsi entro le elezioni europee.

Decreto e Bando relativi al concorso della Scuola Secondaria seguiranno le modifiche al D.lgs 59/2017 apportate con la Legge di Bilancio 2019, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 31/12/2019, consistenti sinteticamente in:

  • Unico Concorso ORDINARIO per tutti i docenti non abilitati e non più due(riservato e ordinario), come era previsto nel testo originario del 2017;
  • saranno messi a Concorso, per ciascuna classe di concorso e in ciascuna regione,  solo i posti che saranno disponibili sulla base delle proiezioni;
  • i vincitori di concorso, potranno scegliere l’Istituzione Scolastica di destinazione, fra quelle disponibili, in base alla posizione nella Graduatoria di Merito concorsuale
  • dopo il superamento del Concorso non esisterà più il FIT (due anni per chi aveva maturato 36 mesi di servizio o tre anni per chi non li aveva maturati) ma è previste un nuovo e unico «percorso annuale di formazione iniziale e prova», a cui accederanno tutti coloro che «vinceranno» il concorso sui posti messi a concorso.
  • il Concorso ORDINARIO sarà ABILITANTE  e il superamento delle prove concorsuali, con il punteggio minimo, costituirà abilitazione all’insegnamento per le medesime classi di concorso per le quali si è partecipato;
  • è previsto lo Stop alla Mobilità per 5 anni, per cui dopo l’anno di prova, il docente vincitore di concorso sarà  “tenuto a rimanere nella predetta istituzione scolastica, nel medesimo tipo di posto e classe di concorso, per almeno altri quattro anni, salvo il docente sia soprannumerario o possessore di 104″.

Quali sono i requisiti di accesso?
Oltre al titolo di Studio previsto per l’accesso a ciascuna Classe di Concorso i candidati  che non abbiano maturato un’anzianità di servizio di almeno 36 mesi negli ultimi otto anni, dovranno essere in possesso dei 24 CFU in Discipline Antropo-Psico-Pedagogiche. Per gli insegnanti Tecnico Pratici (I.T.P.), come previsto già dalla normativa precedente, fino al 2024 non sarà necessario tale requisito.

Come saranno articolate le prove d’esame?
Il concorso si preannuncia molto selettivo, sia per la quantità e qualità delle prove, sia per le soglie di promozione. Per i posti comuni, sono previste due prove scritte e una orale, tutte con sbarramento, per cui per accedere alla seconda prova scritta, sarà necessario aver superato la prima con un punteggio di almeno 7/10. Per accedere alla prova orale, sarà necessario aver superato anche la seconda con un punteggio di almeno 7/10. Per le classi di concorso che prevedono una prova pratica, come ad esempio quelle degli I.T.P. questa avrà luogo durante l’orale.
Per i posti si sostegno, oltre al titolo di studio sarà necessario essere in possesso del titolo di specializzazione in sostegno. A tal proposito, le prove preselettive per l’accesso al percorso di specializzazione sul sostegno, saranno tenute presso varie università entro la metà di aprile 2019, ma è quasi certo che gli ammessi, non riusciranno a conseguire la specializzazione in tempo per il primo Concorso Ordinario ed è improbabile la partecipazione al concorso, con riserva per chi ha iniziato il percorso di specializzazione. Per chi, già in possesso del titolo di specializzazione in sostegno, parteciperà al concorso Ordinario, per l’accesso alla prova orale è prevista una terza prova scritta, sulla pedagogia speciale.
Per tutti, la prima prova scritta avrà modalità di svolgimento similari alla prova scritta dei precedenti concorsi. A seconda del numero di candidati sarà necessario il superamento di una prova preselettiva. E’ ancora in corso la definizione delle modalità di effettuazione della seconda prova scritta, che riguarderà comunque le discipline antropo-psico-pedagogiche e le tecnologie didattiche. In revisione finale anche le modalità di effettuazione della prova orale, per la quale, in aggiunta alle competenze metodologiche   di progettazione didattica, nella fase di interlocuzione (colloquio) saranno richieste la capacità di comprensione scritta e produzione orale in una lingua straniera ad un livello minimo B2 del QCER (anche se non sarà necessario essere in possesso di certificazione) e una buona capacità di utilizzo della tecnologia digitale (TIC), anche e soprattutto applicata alla didattica. La prova orale, verterà anche sul Diritto e la Normativa scolastica e saranno probabili domande per valutare il grado delle conoscenze e competenze dei candidati nelle discipline facenti parte della classe di concorso.

Come dovranno essere presentate le domande?
la Legge di Bilancio 2019, pubblicata in G.U. il 31/12/2018, ha modificato l’articolo 3 - comma V - del D.lgs. 59/2017 stabilendo per i candidati l’obbligo di presentare domanda in una sola regione.
Le ultime dichiarazioni del Ministro Bussetti lasciano però presagire possibili mutamenti, il ministro, in un’intervista ad un noto quotidiano ha dichiarato che aspiranti docenti potranno indicare “una, due, o tre regioni” E’ quindi possibile che il vincolo di partecipazione per una sola Regione possa essere esteso, almeno fino a tre, anche se la conferma avverrà solo con la pubblicazione del bando, che sarà preceduta dalla pubblicazione del Decreto con tutte le specifiche sulle prove e le tabelle di valutazione titoli.

Quando inizieranno e termineranno le operazioni concorsuali?
Il precedente concorso ordinario del 2016, costituito da una sola prova scritta e un orale è iniziato circa un mese dopo la data di chiusura della presentazione delle 165.578 domande di partecipazione, è iniziato dopo poco più di un mese, con un calendario delle prove scritte per le varie classi di concorso, protrattosi per circa un mese. La correzione, considerato che il concorso era “computer based” sono state abbastanza veloci in alcune regioni e per alcune classi di concorso, che hanno pubblicato gli esiti già dopo un mese, in altre regioni e per altre cdc, i tempi sono stati molto più lunghi e le prime prove orali sono iniziate oltre sei mesi dopo e si sono protratte fino a buona parte del 2017.
Il concorso ordinario della scuola secondaria 2019, sarà più complesso proprio per il fatto che le prove scritte saranno due per i posti normali e tre per i posti di sostegno. Per cui le tempistiche saranno sicuramente molto più lunghe.

Appare quindi scontato che le graduatorie di merito di questo concorso non saranno pronte prima dell’avvio dell’a.s. 2020/2021 se non dopo.
In considerazione di ciò e dell’intrinseca difficoltà delle prove, è fondamentale per insegnanti e aspiranti insegnanti, pensare anche all’aggiornamento delle Graduatorie di Istituto di II e III fascia, che saranno riaperte nel giugno 2020, organizzando per tempo le proprie strategie per ottimizzare il posizionamento.

Perché questo concorso sarà più complesso e selettivo dei precedenti del 2012 e del 2016?
Al termine delle prove, che varranno da sole l’80% del punteggio per il posizionamento in graduatoria, in base alla quale si accederà direttamente ad un anno di formazione e prova che sostituirà l’ormai superato ed obsoleto FIT si sarà immessi in ruolo.
La preparazione dovrà quindi essere scrupolosa e puntuale e sarà necessario sapere esattamente su cosa puntare, evitando gli errori di strategia e comunicazione, che nel procedente concorso 2016, portarono moltissimi docenti a non superare la prova scritta o l’orale.
Questa volta la selezione sarà ancora maggiore e chi si presenterà al concorso, per i quali si prevedono moltissimi partecipanti (nel 2016 furono 165.578), dovrà competere con concorrenti agguerritissimi. Sarà fondamentale aggiungere alla preparazione nelle discipline specifiche di ciascuna classe di concorso, tutti gli strumenti disponibili per la miglior performance durante le prove scritte e i colloqui orali, per il superamento e/o il miglior posizionamento in GMR (Graduatoria di Merito Regionale).

Come organizzare e ottimizzare la propria preparazione in modo da massimizzare le probabilità di superamento?
Il primo passo è l’acquisizione di una completa conoscenza di tutti gli aspetti delle prove concorsuali, dei programmi, delle eventuali insidie, in modo da organizzare la propria preparazione per priorità, senza tralasciare nulla di importante e dedicandosi solo in seconda battuta, qualora il tempo a disposizione lo consenta, agli aspetti più secondari.

Come orientarsi fra vari corsi di preparazione?
Il punto di partenza, per non sprecare tempo e denaro in vicoli ciechi può essere il corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti" che nasce dalla profonda conoscenza degli esperti Mediastaff Istituto Kant sulle tematiche concorsuali, che già hanno consentito a migliaia di docenti partecipanti al Concorso Riservato ai Docenti Abilitati della Scuola Secondaria iniziati nel giugno 2018, di ottimizzare la propria preparazione con eccellenti ed efficaci risultati.
La nuova versione 2019,  è stata potenziata e perfezionata per l’ottimizzazione della preparazione alle prove scritte previste per i concorsi ordinari, oltre quanto già testato con successo per la preparazione alla prova orale, la cui modalità di svolgimento sarà simile per tutti i concorsi docenti e consisterà in una prova di carattere Didattico Metodologica. 

In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni di lezioni simulate.


Come fate a sapere come sono strutturate le prove scritte e l’orale?
Per le prove scritte abbiamo analizzato dettagliatamente tutte le informazioni disponibili, partendo dalle fonti ufficiali di origine ministeriale, allo storico dei precedenti concorsi 2016 e 2012, alle indiscrezioni circolanti fra addetti ai lavori.
Relativamente alle prove orali, i due bandi pubblicati nel 2018 (Riservato Abilitati Scuola Secondarie e Straordinario Riservato Infanzia e Primaria), descrivono CHIARAMENTE e DETTAGLIATAMENTE le modalità di effettuazione delle prove orali.
La descrizione è così dettagliata da averci permesso di progettare il format del nostro corso “Il mio concorso docenti” che, alla prova dei fatti, si è rivelato fin dall’inizio particolarmente efficace. Il corso consente a tutti coloro che dovranno sostenere le prove di uno dei concorsi, di acquisire e organizzare la propria preparazione per affrontarli al meglio.  Molti di coloro che hanno già frequentato il nostro corso e hanno poi sostenuto la prova orale del Concorso riservato ai docenti abilitati, già in corso, a partire dal giugno 2018, hanno avuto modo di verificarne l’efficacia e utilità e hanno confermato, ad esempio, che ovunque, le prove orali si sono svolte come da noi previsto, testimoniando  che il nostro format ha consentito a tutti di sostenere una bellissima prova orale, contrariamente a quanto sarebbe forse avvenuto se non avessero partecipato.    

Per quali concorsi è indicato il vostro corso?
La versione 2019 del corso “Il mio concorso docenti” è indicato per ottimizzare la preparazione ai seguenti concorsi docenti:
  • Concorso riservato ai docenti di scuola secondaria, abilitati, le cui prove per alcune classi di concorso in molte regioni sono iniziate nel giugno 2018 e che continueranno, indicativamente fino al giugno 2019;
  • Concorso Straordinario per i docenti di Scuola Infanzia e Primaria riservato a docenti diplomati magistrali e a laureati in Scienze della Formazione Primaria con almeno 2 anni di servizio;
  • Concorso Ordinario per i docenti di Scuola Infanzia e Primaria diplomati magistrali e a laureati in Scienze della Formazione Primaria anche senza servizio maturato;
  • Concorso Ordinario Docenti non abilitati della Scuola Secondaria, con o senza 36 mesi di servizio con l’eventuale requisito dei 24 CFU/CFA. 
  • NB: la legge di bilancio 2019 ha chiarito che tutti i docenti di scuola secondaria non abilitati, a prescindere dalla eventuale anzianità di servizio sosterranno le medesime prove concorsuali, abolendo l’originariamente previsto concorso semisemplificato per chi aveva almeno 36 mesi di servizio.
A chi rivolgersi e dove e quando è possibile frequentare questi corsi?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 16.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere fruibili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.

Dalla fine del mese di Aprile circa un migliaio di docenti di tutta Italia, hanno già frequentato la versione 2018 del corso "Il mio Concorso Docenti" per prepararsi ai concorsi e molto di loro hanno sostenuto proficuamente le prove concorsuali ed hanno potuto verificare l'efficacia del nostro corso.




Quanto costa il corso? 
Il corso "Il Concorso Docenti" di preparazione ai concorsi docenti 2019 costa normalmente € 249,00, ma è possibile iscriversi al prezzo promozionale "first minute" con un preavviso di almeno 30 giorni sulla data dell'edizione desiderata. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti e comunque non oltre il giorno prima della data del corso.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 16:30. Dalle 16:30 si passa all’applicazione pratica dei format con lavoro di gruppo. 

Per chi, per motivi logistici non può partecipare alla giornata in modalità full immersion, quali sono le alternative?
Il corso in presenza è ovviamente la formula più efficace, per le notevoli possibilità di interazione con il docente e gli altri partecipanti, che ne massimizzano l’efficacia.
Per chi non può partecipare, è disponibile anche la versione in formula webinar, frequentabile da casa propria, collegandosi in tempo reale ad apposite edizioni, organizzate in 4 lezioni da 2 ore ciascuna.
Il webinar "Il Concorso Docenti" di preparazione ai concorsi docenti 2019 ha un prezo leggermente inferiore rispetto alla versione in presenza e costa  normalmente € 199,00


CLICCA QUI PER SCARICARE il MODULO di Iscrizione a CORSI e WEBINAR di preparazione al Concorso Docenti in formato PDF


INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è possibile visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it  o inviare una mail a info@mediastaff.com. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940,  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
- da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
- il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate

Leggi ...

LA SPEZIA 18 aprile 2019 - corso ECDL DOCENTI e ATA in UN GIORNO 1,5 punti in Graduatoria, aumentabili a 2 con LIM e Tablet per non farsi scavalcare.


In un solo giorno il corso ECDL Specialised IT Securuty, valutato 1,5 punti per le Graduatorie di II e III fascia DOCENTI e che da il massimo punteggio anche per tutte le graduatorie ATA e, con punteggi per altri concorsi e graduatorie di tutti i settori del Pubblico Impiego. 
Il 2019 sarà ricordato come l’anno dei Concorsi Ordinari sia per la Scuola Secondaria che della Scuola Primaria e dell'Infanzia eppure. In particolare la Legge di Bilancio 2019, ha definitivamente stabilito che che tutti i docenti di scuola secondaria non abilitati, a prescindere dall'anzianità di servizio, sosterranno un unico Concorso Ordinaria, e non ci sarà più il riservato semisemplificato agli ai non abilitati con più di 36 mesi di sevizio maturati. In pratica tutti sosterrenno 3 prove concorsuali per il posti normali e 4 per i posti di sostegno. Per superare il concorso bisognerà ottenere i 7/10 in ciascuna delle prove e tutte le prove saranno con abarramento, ovvero per accedere alla successiva, bisognerà ottenere i 7/19 nella prova precedente. Il concorso si annuncia pertanto tutt'altro che facile e  molti sono i docenti che hanno già deciso di non far parte della partita per continuare a lavorare con le Supplenze e le Graduatorie d’Istituto, che saranno riaggiornate nel 2020. A questi si aggiungeranno tutti coloro che non supereranno i concorsi, che a parte i Riservati agli abilitati della Secondaria e dell'Infanzia e Primaria, avranno modalità di svolgimento analoghe.  Le statistiche del precedente concorso 2016 parlano chiaro: in quell’occasione nella scuola primaria 7 partecipanti su 10 non superarono la prova scritta. In alcune regioni, come la Sicilia i bocciati allo scritto furono 9 su 10.
Questi dati ed esiti hanno scoraggiato molti precari storici che hanno dichiarato la loro volontà di non partecipare a successivi concorsi con le medesime modalità e di voler continuare a lavorare con il meccanismo delle supplenze e delle Graduatorie d’Istituto.
In aggiunta anche moltissimi docenti di Scuola Secondaria, non hanno alcuna intenzione di partecipare al percorso ex-FIT che presuppone per i non abilitati con meno di 36 mesi di servizio, l’acquisizione di 24 CFU/CFA in discipline Antropo-psico-pedagogiche e il superamento di 2 impegnative prove scritte e una orale,
Diventa pertanto più che comprensibile la scelta di molti di contare giustamente sul vecchio e consolidato meccanismo delle Graduatorie d’Istituto per le Supplenze. 

L’aggiornamento delle Graduatorie d’istituto di II e III fascia, contrariamente a quanto sostenuto da molti, avverrà regolarmente nell'a.s. 2019-2020?.
I governi avvicendatisi negli ultimi anni, hanno più volte dichiarato di voler risolvere il problema del precariato. Nessuno è riuscito nell'intento e anche dopo l'entrata a regime del nuovo sistema di reclutamento dei docenti, previsto dalla L. 107 e successivi decreti attuativi, limitatamene alla Scuola Secondaria di primo e secondo grado, sarà necessario ricorrere alle supplenze, per le quali dovranno essere utilizzate le graduatorie d'istituto. Le graduatorie d'istituto sono state aggiornate nel giugno 2017, pertanto nel maggio/giugno 2020 dovranno essere riaggiornate.
Quindi per il nuovo triennio 2020/2023, contrariamente a quanto ipotizzano alcuni, ANCHE CHI NON E' ANCORA IN III FASCIA, potrà probabilmente inserirsi  . Il bando per l'aggiornamento delle Graduatorie d'Istituto di II e III fascia, atteso per la primavera 2020, sarà probabilmente l'ultima chance per accedere all'insegnamento senza abilitazione .
Ecco quindi che diventa molto importante non farsi scavalcare in graduatoria da chi ha acquisito titoli culturali valutati complessivamente anche 12 punti, agendo nel medesimo modo per aumentare il proprio punteggio titoli, basando la propria strategia sulle ultime tabelle disponibili (DM 374 del 01/06/2017) e pianificando adeguatamente e con larghissimo anticipo la frequenza a corsi e master e ottimizzandone le scelta.

Anche chi parteciperà ai concorsi deve prepararsi all'aggiornamento delle graduatorie nel 2020?
Nelle intenzioni del precedente governo, il nuovo sistema di reclutamento dei docenti con il FIT, ora sostituito dal Percorso Annuale di Formazione e Prova, previsto della Legge di Bilancio 2019, doveva andare a regime in non meno di dieci anni, ma già si è capito che soprattutto in alcune regioni e per alcune classi di concorso, i vincitori di concorso, anche riservati,  impiegheranno molti anni per accedere al ruolo, per cui è importante per tutti avere un buon posizionamento nelle graduatorie di II e III fascia del 2020.

Com’è consigliabile muoversi?
Ai fini di un buon posizionamento in Graduatoria d’Istituto di II e soprattutto di III fascia è importante operare nel seguente ordine: 
  1. Conseguire immediatamente ECDL Specialised IT Security (1,5 punti) eLIM o Tablet (0,50 punti) per raggiungere il massimo punteggio attribuibile per le certificazioni informatiche;
  2. Intraprendere un percorso di certificazione linguistica riconosciuta dal MIUR, possibimente per gradi. Primo obiettivo livello B2 (minimo livello valutabile in graduatoria), per poi eventualmente passare nell’arco di 3 anni al livello C1 e C2 e ottenere quindi fino a 3 punti per la III fascia e 6 per la II fascia.
  3. Frequentare Master o Corsi di Perfezionamento da 1.500 ore e 60 CFUper ottenere fino a 12 punti. A tal proposito non si può frequentare più di un master o corso di perfezionamento all'anno e non più di 3 in un triennio. I master e corsi di perfezionamento possono essere senz'altro conseguiti in contemporanea alle certificazioni informatiche e linguistiche, in quanto l'incompatibilità della frequenza ai master e corsi di perfezionamento è solo in relazione ad altri master e corsi di perfezionamento e all'iscrizione a corsi di laurea.

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile cominciare la propria strategia punti?
Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.


Il prossimo corso ECDL Specialised IT Security, che ricordiamo è la certificazione informatica che ha in assoluto il miglior rapporto costo beneficio in termini di punteggi docenti, sarà a LA SPEZIA GIOVEDI' 18 APRILE 2019In sole otto ore , in un’unica giornata, in presenza con esame finale, questo corso consente di conseguire la certificazione che, sulla base delle ultime tabelle pubblicate nel 2017,  attribuisce il massimo punteggio ottenibile da una delle certificazioni informatiche conseguibili per l’aggiornamento nelle graduatorie di istituto degli insegnanti precari abilitati e non abilitati (II e III fascia)   per le supplenze nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado. Ricordiamo che le graduatorie vengono aggiornate ogni tre anni e la prossima scadenza è prevista per la primavera 2020. Tutti coloro che non riusciranno ad entrare in ruolo prima, con uno dei concorsi riservati o ordinari previsti dal nuovo sistema di reclutamento dei docenti, potranno inserirsi nelle Graduatorie d'Istituto.

Il corso ECDL Specialised IT Security by Mediastaff La Spezia, per il quale sono in programma decine di edizioni in tutta Italia, è il modo più efficace per incrementare il proprio punteggio, 1,5 punti in una sola giornata  .
In aggiunta è possibile e consigliabile, ai fini della graduatoria, acquisire anche altri titoli. Sono disponibili corsi LIM e TABLET, corsi on line ed in presenza per il conseguimento di certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR ai fini delle graduatorie, Master (solo per docenti Laureati) e Corsi di Perfezionamento (anche per ITP e docenti diplomati).
Ci preme sottolineare come   molte delle   precedenti edizioni siano andate in "tutto esaurito" oltre un mese prima della scadenza delle iscrizioni, costringendo molte persone rimaste escluse ad iscriversi ad edizioni successive, anche in altre località, per cui è consigliabile attivarsi il prima possibile.

Quali sono i requisiti per poter frequentare il corso, sostenere l’esame e conseguire la certificazione?
Non sono richieste conoscenze informatiche approfondite, sono sufficienti, per poter sostenere l’esame che consiste in quiz al pc, competenze veramente basilari e le competenze necessarie, saranno acquisite con il corso in presenza e con il materiale didattico inviato agli iscritti cinque giorni prima del corso. In pratica per accedere al corso, durante il quale si acquisiranno tutte le competenze necessarie a sostenere proficuamente l’esame è sufficiente saper navigare in internet. 
Molti pensano che per conseguire una certificazione ECDL Specialised, sia obbligatorio aver già seguito i percorsi di grado inferiore, come ECDL Core o Advanced, ma non è così: chiunque abbia conoscenze informatiche veramente minime e senza alcuna precedente certificazione, può frequentare questo corso, che va detto è superintesivo e molto faticoso, ma che permette di ottenere il massimo punteggio per le supplenze nelle scuole.
L'esame finale sarà effettuato sul sistema che ogni Test Center accreditato ha in dotazione, 36 domande principalmente teoriche sulla sicurezza informatica a livello di "utenti finali" non informatici e pratiche. TUTTI gli argomenti materia d’esame saranno adeguatamente trattati in maniera mirata ai fini del superamento della prova.

Si sente spesso dire che la Patente Europea del Computer ECDL è composta da 7 esami, come mai il vostro corso prevede un unico esame?
Su questo argomento occorre fare un po' di chiarezza, con il termine ECDL non si intende più un'unica certificazione come avveniva fino a pochi anni fa. Lo scenario è attualmente molto più complesso, dall'unica certificazione le "Patenti" europee del Computer ECDL sono oggi dodici titoli diversissimi per contenuti certificati, obiettivi e complessità. Per quanto riguarda i punteggi attribuibili per le graduatorie, il MIUR con il D.M. 374 del 1 giugno 2017, ha operato una semplificazione in 3 livelli: base, advanced e specialised. La certificazione rilasciata dal nostro corso è ECDL Specialised IT Security e da diritto al massimo punteggio ottenibile da una certificazione informatica (1,5 punti).

Che differenza fra ECDL e EIPASS?
Sostanzialmente non ci sono grandi differenze, ma nelle tabelle docenti del DM 374 del 1 giugno 2017 ECDL Specialised viene valutata 1,5 punti mentre ad EIPASS viene attribuito 1 solo punto, probabilmente in forza del fatto che le certificazioni ECDL sono le più diffuse a livello mondiale, mentre EIPASS è scarsamente diffusa al di fuori dell’Italia e di pochi altri paesi.

Quanto costa il corso? 
Il Corso Nuova ECDL Specialised IT Security con LEZIONE in PRESENZA tutto in un giorno (8 ore intensive) con accesso alla piattaforma e-laarning, manualistica pdf, simulazioni d'esame, compresa Skills Card e esame in presenza (Valutabile punti 1,50 in Grad. Istituto DOCENTI e 0,60 punti per III fascia ATA Assistenti Amm.vi e Tecnici e 0,30 nelle graduatorie del personale ATA III Fascia) è normalmente di € 299,00 ma è proposto con lo sconto di € 59,00, pertanto il prezzo nel caso di iscrizione anticipata di almeno 30 giorni il prezzo è di € 240,00 , con un preavviso minore il prezzo normale è di € 299,00. Il materiale didattico, l'accesso alla piattaforma e-learning verrà fornito entro 5 giorni dalla data di iscrizione per cui prima si procede ad immatricolarsi e più tempo si avrà per una preparazione accurata.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. Durante la lezione è importante seguire con la massima attenzione, in quanto il docente tratterà in maniera adeguata, tutti gli argomenti d'esame, evidenziando ogni possibile criticità, anche lessicale che il candidato potrebbe trovare in esame, il tutto nell'ottica di facilitare il più possibile il superamento dell'esame, che sarà svolto nel più rigoroso rispetto delle procedure del soggetto certificatore (AICA).

Gli esami saranno tenuti dalle h. 18:15 in poi. Ogni candidato dovrà rispondere a 36 domande, delle quali 30 teoriche e 6 pratiche. Si sottolinea che tutte le possibili modalità pratiche saranno mostrate, analiticamente e ripetutamente, per favorire la memorizzazione da parte dei corsisti. Per superare l'esame sarà necessario rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande in un tempo massimo di 45 minuti dalla prima all'ultima domanda. In caso di mancato superamento dell'esame, Mediastaff Istituto Kant garantisce la possibilità di ripetizione GRATUITA dell'esame ed eventualmente della giornata corsuale, in una successiva giornata, da scegliere fra quelle presenti nella programmazione Mediastaff Istituto Kant, anche in località diversa se desiderato.

Clicca qui per scaricare il modulo in formato pdf per eventuale iscrizione
INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è necessario inviare una mail  (anche vuota) al risponditore automatico corsiscuola@mediastaff.com, attivo 24 h. su 24, 7 giorni su 7. Riceverete una risposta immediata. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...

RIMINI 27 aprile 2019 - corso ECDL DOCENTI e ATA in UN GIORNO 1,5 punti in Graduatoria, aumentabili a 2 con LIM e Tablet per non farsi scavalcare.


In un solo giorno il corso ECDL Specialised IT Securuty, valutato 1,5 punti per le Graduatorie di II e III fascia DOCENTI e che da il massimo punteggio anche per tutte le graduatorie ATA e, con punteggi per altri concorsi e graduatorie di tutti i settori del Pubblico Impiego. 
Il 2019 sarà ricordato come l’anno dei Concorsi Ordinari sia per la Scuola Secondaria che della Scuola Primaria e dell'Infanzia eppure. In particolare la Legge di Bilancio 2019, ha definitivamente stabilito che che tutti i docenti di scuola secondaria non abilitati, a prescindere dall'anzianità di servizio, sosterranno un unico Concorso Ordinaria, e non ci sarà più il riservato semisemplificato agli ai non abilitati con più di 36 mesi di sevizio maturati. In pratica tutti sosterrenno 3 prove concorsuali per il posti normali e 4 per i posti di sostegno. Per superare il concorso bisognerà ottenere i 7/10 in ciascuna delle prove e tutte le prove saranno con abarramento, ovvero per accedere alla successiva, bisognerà ottenere i 7/19 nella prova precedente. Il concorso si annuncia pertanto tutt'altro che facile e  molti sono i docenti che hanno già deciso di non far parte della partita per continuare a lavorare con le Supplenze e le Graduatorie d’Istituto, che saranno riaggiornate nel 2020. A questi si aggiungeranno tutti coloro che non supereranno i concorsi, che a parte i Riservati agli abilitati della Secondaria e dell'Infanzia e Primaria, avranno modalità di svolgimento analoghe.  Le statistiche del precedente concorso 2016 parlano chiaro: in quell’occasione nella scuola primaria 7 partecipanti su 10 non superarono la prova scritta. In alcune regioni, come la Sicilia i bocciati allo scritto furono 9 su 10.
Questi dati ed esiti hanno scoraggiato molti precari storici che hanno dichiarato la loro volontà di non partecipare a successivi concorsi con le medesime modalità e di voler continuare a lavorare con il meccanismo delle supplenze e delle Graduatorie d’Istituto.
In aggiunta anche moltissimi docenti di Scuola Secondaria, non hanno alcuna intenzione di partecipare al percorso ex-FIT che presuppone per i non abilitati con meno di 36 mesi di servizio, l’acquisizione di 24 CFU/CFA in discipline Antropo-psico-pedagogiche e il superamento di 2 impegnative prove scritte e una orale,
Diventa pertanto più che comprensibile la scelta di molti di contare giustamente sul vecchio e consolidato meccanismo delle Graduatorie d’Istituto per le Supplenze. 

L’aggiornamento delle Graduatorie d’istituto di II e III fascia, contrariamente a quanto sostenuto da molti, avverrà regolarmente nell'a.s. 2019-2020?.
I governi avvicendatisi negli ultimi anni, hanno più volte dichiarato di voler risolvere il problema del precariato. Nessuno è riuscito nell'intento e anche dopo l'entrata a regime del nuovo sistema di reclutamento dei docenti, previsto dalla L. 107 e successivi decreti attuativi, limitatamene alla Scuola Secondaria di primo e secondo grado, sarà necessario ricorrere alle supplenze, per le quali dovranno essere utilizzate le graduatorie d'istituto. Le graduatorie d'istituto sono state aggiornate nel giugno 2017, pertanto nel maggio/giugno 2020 dovranno essere riaggiornate.
Quindi per il nuovo triennio 2020/2023, contrariamente a quanto ipotizzano alcuni, ANCHE CHI NON E' ANCORA IN III FASCIA, potrà probabilmente inserirsi  . Il bando per l'aggiornamento delle Graduatorie d'Istituto di II e III fascia, atteso per la primavera 2020, sarà probabilmente l'ultima chance per accedere all'insegnamento senza abilitazione .
Ecco quindi che diventa molto importante non farsi scavalcare in graduatoria da chi ha acquisito titoli culturali valutati complessivamente anche 12 punti, agendo nel medesimo modo per aumentare il proprio punteggio titoli, basando la propria strategia sulle ultime tabelle disponibili (DM 374 del 01/06/2017) e pianificando adeguatamente e con larghissimo anticipo la frequenza a corsi e master e ottimizzandone le scelta.

Anche chi parteciperà ai concorsi deve prepararsi all'aggiornamento delle graduatorie nel 2020?
Nelle intenzioni del precedente governo, il nuovo sistema di reclutamento dei docenti con il FIT, ora sostituito dal Percorso Annuale di Formazione e Prova, previsto della Legge di Bilancio 2019, doveva andare a regime in non meno di dieci anni, ma già si è capito che soprattutto in alcune regioni e per alcune classi di concorso, i vincitori di concorso, anche riservati,  impiegheranno molti anni per accedere al ruolo, per cui è importante per tutti avere un buon posizionamento nelle graduatorie di II e III fascia del 2020.

Com’è consigliabile muoversi?
Ai fini di un buon posizionamento in Graduatoria d’Istituto di II e soprattutto di III fascia è importante operare nel seguente ordine: 
  1. Conseguire immediatamente ECDL Specialised IT Security (1,5 punti) eLIM o Tablet (0,50 punti) per raggiungere il massimo punteggio attribuibile per le certificazioni informatiche;
  2. Intraprendere un percorso di certificazione linguistica riconosciuta dal MIUR, possibimente per gradi. Primo obiettivo livello B2 (minimo livello valutabile in graduatoria), per poi eventualmente passare nell’arco di 3 anni al livello C1 e C2 e ottenere quindi fino a 3 punti per la III fascia e 6 per la II fascia.
  3. Frequentare Master o Corsi di Perfezionamento da 1.500 ore e 60 CFUper ottenere fino a 12 punti. A tal proposito non si può frequentare più di un master o corso di perfezionamento all'anno e non più di 3 in un triennio. I master e corsi di perfezionamento possono essere senz'altro conseguiti in contemporanea alle certificazioni informatiche e linguistiche, in quanto l'incompatibilità della frequenza ai master e corsi di perfezionamento è solo in relazione ad altri master e corsi di perfezionamento e all'iscrizione a corsi di laurea.

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile cominciare la propria strategia punti?
Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.


Il prossimo corso ECDL Specialised IT Security, che ricordiamo è la certificazione informatica che ha in assoluto il miglior rapporto costo beneficio in termini di punteggi docenti, sarà a RIMINI SABATO 27 APRILE 2019In sole otto ore , in un’unica giornata, in presenza con esame finale, questo corso consente di conseguire la certificazione che, sulla base delle ultime tabelle pubblicate nel 2017,  attribuisce il massimo punteggio ottenibile da una delle certificazioni informatiche conseguibili per l’aggiornamento nelle graduatorie di istituto degli insegnanti precari abilitati e non abilitati (II e III fascia)   per le supplenze nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado. Ricordiamo che le graduatorie vengono aggiornate ogni tre anni e la prossima scadenza è prevista per la primavera 2020. Tutti coloro che non riusciranno ad entrare in ruolo prima, con uno dei concorsi riservati o ordinari previsti dal nuovo sistema di reclutamento dei docenti, potranno inserirsi nelle Graduatorie d'Istituto.

Il corso ECDL Specialised IT Security by Mediastaff La Spezia, per il quale sono in programma decine di edizioni in tutta Italia, è il modo più efficace per incrementare il proprio punteggio, 1,5 punti in una sola giornata  .
In aggiunta è possibile e consigliabile, ai fini della graduatoria, acquisire anche altri titoli. Sono disponibili corsi LIM e TABLET, corsi on line ed in presenza per il conseguimento di certificazioni linguistiche riconosciute dal MIUR ai fini delle graduatorie, Master (solo per docenti Laureati) e Corsi di Perfezionamento (anche per ITP e docenti diplomati).
Ci preme sottolineare come   molte delle   precedenti edizioni siano andate in "tutto esaurito" oltre un mese prima della scadenza delle iscrizioni, costringendo molte persone rimaste escluse ad iscriversi ad edizioni successive, anche in altre località, per cui è consigliabile attivarsi il prima possibile.

Quali sono i requisiti per poter frequentare il corso, sostenere l’esame e conseguire la certificazione?
Non sono richieste conoscenze informatiche approfondite, sono sufficienti, per poter sostenere l’esame che consiste in quiz al pc, competenze veramente basilari e le competenze necessarie, saranno acquisite con il corso in presenza e con il materiale didattico inviato agli iscritti cinque giorni prima del corso. In pratica per accedere al corso, durante il quale si acquisiranno tutte le competenze necessarie a sostenere proficuamente l’esame è sufficiente saper navigare in internet. 
Molti pensano che per conseguire una certificazione ECDL Specialised, sia obbligatorio aver già seguito i percorsi di grado inferiore, come ECDL Core o Advanced, ma non è così: chiunque abbia conoscenze informatiche veramente minime e senza alcuna precedente certificazione, può frequentare questo corso, che va detto è superintesivo e molto faticoso, ma che permette di ottenere il massimo punteggio per le supplenze nelle scuole.
L'esame finale sarà effettuato sul sistema che ogni Test Center accreditato ha in dotazione, 36 domande principalmente teoriche sulla sicurezza informatica a livello di "utenti finali" non informatici e pratiche. TUTTI gli argomenti materia d’esame saranno adeguatamente trattati in maniera mirata ai fini del superamento della prova.

Si sente spesso dire che la Patente Europea del Computer ECDL è composta da 7 esami, come mai il vostro corso prevede un unico esame?
Su questo argomento occorre fare un po' di chiarezza, con il termine ECDL non si intende più un'unica certificazione come avveniva fino a pochi anni fa. Lo scenario è attualmente molto più complesso, dall'unica certificazione le "Patenti" europee del Computer ECDL sono oggi dodici titoli diversissimi per contenuti certificati, obiettivi e complessità. Per quanto riguarda i punteggi attribuibili per le graduatorie, il MIUR con il D.M. 374 del 1 giugno 2017, ha operato una semplificazione in 3 livelli: base, advanced e specialised. La certificazione rilasciata dal nostro corso è ECDL Specialised IT Security e da diritto al massimo punteggio ottenibile da una certificazione informatica (1,5 punti).

Che differenza fra ECDL e EIPASS?
Sostanzialmente non ci sono grandi differenze, ma nelle tabelle docenti del DM 374 del 1 giugno 2017 ECDL Specialised viene valutata 1,5 punti mentre ad EIPASS viene attribuito 1 solo punto, probabilmente in forza del fatto che le certificazioni ECDL sono le più diffuse a livello mondiale, mentre EIPASS è scarsamente diffusa al di fuori dell’Italia e di pochi altri paesi.

Quanto costa il corso? 
Il Corso Nuova ECDL Specialised IT Security con LEZIONE in PRESENZA tutto in un giorno (8 ore intensive) con accesso alla piattaforma e-laarning, manualistica pdf, simulazioni d'esame, compresa Skills Card e esame in presenza (Valutabile punti 1,50 in Grad. Istituto DOCENTI e 0,60 punti per III fascia ATA Assistenti Amm.vi e Tecnici e 0,30 nelle graduatorie del personale ATA III Fascia) è normalmente di € 299,00 ma è proposto con lo sconto di € 59,00, pertanto il prezzo nel caso di iscrizione anticipata di almeno 30 giorni il prezzo è di € 240,00 , con un preavviso minore il prezzo normale è di € 299,00. Il materiale didattico, l'accesso alla piattaforma e-learning verrà fornito entro 5 giorni dalla data di iscrizione per cui prima si procede ad immatricolarsi e più tempo si avrà per una preparazione accurata.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. Durante la lezione è importante seguire con la massima attenzione, in quanto il docente tratterà in maniera adeguata, tutti gli argomenti d'esame, evidenziando ogni possibile criticità, anche lessicale che il candidato potrebbe trovare in esame, il tutto nell'ottica di facilitare il più possibile il superamento dell'esame, che sarà svolto nel più rigoroso rispetto delle procedure del soggetto certificatore (AICA).

Gli esami saranno tenuti dalle h. 18:15 in poi. Ogni candidato dovrà rispondere a 36 domande, delle quali 30 teoriche e 6 pratiche. Si sottolinea che tutte le possibili modalità pratiche saranno mostrate, analiticamente e ripetutamente, per favorire la memorizzazione da parte dei corsisti. Per superare l'esame sarà necessario rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande in un tempo massimo di 45 minuti dalla prima all'ultima domanda. In caso di mancato superamento dell'esame, Mediastaff Istituto Kant garantisce la possibilità di ripetizione GRATUITA dell'esame ed eventualmente della giornata corsuale, in una successiva giornata, da scegliere fra quelle presenti nella programmazione Mediastaff Istituto Kant, anche in località diversa se desiderato.

Clicca qui per scaricare il modulo in formato pdf per eventuale iscrizione
INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è necessario inviare una mail  (anche vuota) al risponditore automatico corsiscuola@mediastaff.com, attivo 24 h. su 24, 7 giorni su 7. Riceverete una risposta immediata. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...