Breaking News

sabato 9 giugno 2018

Concorsi docenti: nessuno stop. Il nuovo ministro Bossetti "La Buona Scuola è un'ottima legge"


Il nuovo governo Conte ha ottenuto la fiducia al Senato e alla Camera con ampi margini rispetto alle opposizioni. Si passa ora alla fase di individuazione dei viceministri, segretari, sottosegretari, capi di gabinetto e dei vari uffici tecnici ai portavoce.
Il passaggio di consegne fra Valeria Fedeli e il nuovo ministro dell'Istruzione Marco Bussetti che ha preso il suo posto è avvenuto il 4 giugno 2018 ma fra gli addetti ai lavori, è apparso subito chiarissimo che non ci sarà alcuna  temuta o auspicata frattura fra la precedente regia e quella appena insediatasi.
Il nuovo ministro Bossetti, 56 anni, in quota lega è l'ex provveditore di Milano, conosce la scuola dal di dentro, laureato in Scienze Motorie con 110 e lode, è stato docente di educazione fisica, docente di legislazione scolastica presso l'Università Cattolica di Milano e l’Università di Pavia è stato anche dirigente scolastico in un istituto comprensivo del  milanese.
Nell’aprile scorso, intervenendo ad un evento organizzato presso l’istituto tecnico per geometri Erasmo da Rotterdam, l'allora provveditore di Milano Bussetti definì la Buona Scuola «un’ottima legge»  e dichiarò di non avere alcuna intenzione di stravolgerla o, come speravano in molti, di abrogarla
La storia professionale di Bossetti e varie sue dichiarazioni, evidenziano la continuità fra le vecchie e la nuova gestione e fanno capire che le modifiche alla 107, saranno probabilmente minime

Cosa succederà al nuovo sistema di reclutamento del personale docente della Scuola secondaria di primo e secondo grado, così come previsto dalla 107 e dal successivo D.M. 59/2017?
Il nuovo sistema è ormai inesorabilmente avviato e il primo dei tre concorsi previsti, quello riservato agli abilitati è già in corso. In Lombardia e Campania, le operazioni concorsuali sono iniziate, anche se non per tutte le classi di concorso e termineranno in agosto inoltrato. Nelle altre regioni prenderanno il via fra breve. I ritardi rilevati, fra l'altro prevedibili, sono imputabili esclusivamente alla difficoltà nel costituire le commissioni. Non vi è pertanto alcuna volontà politica. Anche per gli altri concorsi, per i quali è ipotizzabile solo un lieve ritardo, rispetto alle tempistiche troppo ottimistiche ipotizzate dal precedente governo, è previsto l'avvio fra la fine del 2018 e l'inizio del 2019.

Quindi quando usciranno i bandi per il concorso riservato a chi ha maturato i famosi 36 mesi di servizio e per il concorso ordinario?
La sempre ben informata testata on line Orizzonte Scuola, ha diffuso una prima bozza di Regolamento dei due concorsi (Ordinario per laureati con 24 CFU e riservato ai docenti non abilitati con tre anni di servizio). Essendo una prima bozza potranno intervenire ulteriori modifiche, prima della sua emanazione sotto forma di D.P.R., xon lo scopo di normare le procedure concorsuali (composizione delle commissioni, modalità di effettuazione delle prove) al quale seguirà un successivo decreto finalizzato a dettagliare ulteriormente le modalità di gestione delle procedure concorsuali, i criteri di valutazione, l'elenco dei titoli valutabili e loro punteggio (le c.d. tabelle punti) . Il secondo decreto, che dovrà essere sottoposto al parere non vincolante del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, verrà poi anticipato ufficiosamente alle principali organizzazioni sindacali, per ulteriori e sempre possibili interventi dell'ultimo minuto.  
Successivamente si passerà alla definizione e pubblicazione dei bandi. Per chi ha esperienza e conoscenza di come vanno certe cose, appare chiaro ed evidente che, per ovvi motivi organizzativi, per i quali è bene "non mettere troppa carne al fuoco", pena la paralisi degli USR, i due concorsi non saranno gestiti contemporaneamente. Per il primo, il riservato ai non abilitati con almeno 36 mesi di servizio negli ultimi otto anni, è probabile la pubblicazione del bando entro la fine del 2018. Successivamente, quando sarà chiaro il numero e la composizione numerica e la suddivisione territoriale dei candidati e una volta costituite le commissioni, si potrà procedere alla pubblicazione dell'ultimo bando per il concorso ordinario, per i laureati in possesso del titolo richiesto e dei 24 CFU/CFA, indicativamente nella prima metà del 2019.

E' ipotizzabile un'accelerazione dei tempi di uscita dei bandi di concorso?
Sono recentissimamente emerse indiscrezioni per le quali, molto probabilmente, il nuovo governo dovrà gestire entro la fine del mese di luglio, un concorso "agevolato" e rapido per sanare la situazione dei docenti della scuola primaria diplomati magistrali, che a seguito della nota sentenza del Consiglio di Stato, rischiano il licenziamento, già prima dell'avvio del nuovo anno scolastico.
Questa circostanza, unitamente alle operazioni concorsuali del Concorso Riservato agli abilitati, iniziate da poco e che in molti casi proseguiranno fino a fine anno, fanno presagire che non sarà possibile pubblicare il band 36 mesi prima della fine dell'anno 2018.

Molti fra i docenti, non abilitati che non hanno pertanto potuto presentare la domanda di partecipazione al concorso riservato agli abilitati, da molti definito "sanatoria" perché senza sbarramento, sperano in un'allargamento delle modalità e agevolazioni riservate agli abilitati, anche a chi non è abilitato ma ha maturato qualche anno di servizio.
Le modalità previste dalla 107 e dal successivo DM, 59, saranno quasi sicuramente rispettate e probabilmente le speranza di molti docenti, in servizio da anni, che sperano in un'ulteriore sanatoria, saranno probabilmente disattese.

Quindi, considerato che la macchina concorsuale è inesorabilmente avviata e il nuovo ministro dell'Istruzione Bossetti ha dichiarato di non voler stravolgere la L. 107 "Buona Scuola", cosa è opportuno fare?
1) Chi ha presentato domanda per la partecipazione al Concorso Riservato ai docenti Abilitati, entro la scadenza del 26 marzo 2018, deve essere convocato per la prova orale senza sbarramento, con un preavviso minimo di 20 giorni. Com'è noto il punteggio per l'immissione in ruolo viene calcolato per il 60% sulla base dei titoli di servizio o culturali e per il 40% dal risultato della prova orale. Per la parte titoli non è più possibile intervenire, in quanto i titoli dovevano essere conseguiti entro la data di presentazione della domanda. Considerato che si stima che per alcune classi di concorso, in alcune regioni, ci saranno differenze anche di anni per l'immissione in ruolo, anche se non sussiste il pericolo di bocciatura, diventa importantissimo ottenere il miglior punteggi possibile dalla prova orale, per cui è consigliabile essere molto ben preparati sulla modalità di effettuazione della "Lezione simulata", oggetto della prova orale. Mediastaff Istituto Kant ha approntato un corso super intensivo di una giornata, per prepararsi al meglio alla lezione simulata. Il corso è particolarmente indicato anche per la preparazione alla prova orale del Concorso Riservato ai docenti non abilitati che avranno maturato 36 mesi di servizio entro la scadenza delle domande e il cui bando è previsto entro la fine del 2018.
Per informazioni dettagliate, visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it o telefonare il 0187 518940.
2) a chi parteciperà al concorso riservato ai docenti non abilitati con almeno 36 mesi di servizio, oppure all'ordinario che seguirà, è possibile e assolutamente consigliabile incrementare il più possibile la parte titoli, sfruttando i circa 6 mesi che mancano alla pubblicazione dei bandi. Com'è noto e come è avvenuto nel concorso riservato ai docenti abilitati e nel concorso riservato ai docenti abilitati di quest'anno e nel precedente concorso del 2016, saranno probabilmente valutate le certificazioni linguistiche di livello C1 e C2. Rispetto al concorso riservato ai docenti abilitati, che prevedeva una valutazione per il 60% derivante da titoli e per il 40% dalla prova concorsuale, nel riservato ai docenti non abilitati con 36 mesi e nell'ordinario, le percentuali saranno invertite e il punteggio finale per la graduatoria, dipenderà al 40% dai titoli di servizio e culturali e per il 60% dall'esito delle prove concorsuali. Visto e considerato che mancano oltre 6 mesi alla pubblicazione dei bandi, che rimarranno aperti per trenta giorni, è possibile conseguire certificazioni linguistiche  in tempo utile.
Mediastaff organizza a tal proposito .....

https://www.orizzontescuola.it/marco-bussetti-la-corsa-affannosa-alle-scadenze-improrogabili-per-il-miur-nel-caldo-estivo/

https://www.orizzontescuola.it/con-bussetti-allistruzione-rottamazione-buona-scuola-si-allontana/

Bussetti ha definito la Buona Scuola «un’ottima legge che ha permesso veramente di cominciare a ragionare con un sistema integrato tra mondo del lavoro e scuola».
Leggi ...

lunedì 4 giugno 2018

BARI 30 GIUGNO 2018 - preparazione al CONCORSO DOCENTI 2018. Corso superintensivo di una giornata. L'arma SEGRETA per una bellissima prova orale


3 corsi superintensivi di una sola giornata, frequentabili separatamente per una bellissima prova orale

Per tutti i tre concorsi della fase transitoria 2018 è fondamentale superare brillantemente la prova orale. Per il Concorso Riservato e per il Riservato ai non abilitati con 36 mesi, è vitale per il superamento del concorso, visto che le prove saranno tutt'altro che facili e per anche per il Concorso riservato agli abitati, che com'è noto è senza sbarramento, ovvero senza bocciature, un buon punteggio potrà migliorare sensibilmente il posizionamento in GMR (Graduatoria di Merito Regionale) e conseguentemente accorciare notevolmente i tempi dell'accesso al ruolo, al punto che i soliti ben informati, vociferano di differenze dell'ordine di anni, fra i primi e gli ultimi inserimenti, soprattutto per alcune classi di concorso particolarmente affollate, in alcuna parti d'Italia.

Per questo chi si presenta ad uno dei tre concorsi, per i quali si prevedono moltissime domande, dovrà competere con concorrenti agguerritissimi. Sarà fondamentale aggiungere alla preparazione nelle discipline specifiche di ciascuna classe di concorso, tutti gli strumenti disponibili per la miglior performance durante colloqui orali, per il superamento e/o il miglior posizionamento in GMR(Graduatoria di Merito Regionale)

Perchè anche per il concorso riservato ai docenti abilitati, "senza sbarramento", ovvero senza bocciature, è importante avere un buon punteggio?
E' vero che non ci saranno bocciati, ma la forbice temporale, fra chi accederà al III anno di FIT, che varrà come anno di prova per l'immissione in ruolo e chi dovrà aspettare, prima di firmare il contratto, in alcune classi di concorso e alcune regioni, soprattutto meridionali, potrà essere notevole. Il punteggio totale per il posizionamento in GMR, sarà derivante al 60% da titoli di servizio e culturali e al 40% dal risultato del colloquio orale, consistente in una lezione simulata.

In tutti i 3 concorsi sarà importantissimo essere brillanti durante le prove, in particolare nell'orale, per questo proponiamo:

a) Corso superintensivo di un giorno: "Il Concorso Docenti" l'arma segreta per una bellissima prova scritta e/o orale - corso di preparazione al concorso. Tutti e 3 i concorsi 2018, prevedono una prova orale. Nello specifico, il concorso riservato agli abilitati prevede solo una prova orale senza sbarramento, ovvero senza bocciature, che consisterà in una lezione simulata su specifiche comunicate dalla commissione. Per il secondo concorso, il riservato ai non abilitati con i 36 mesi di servizio, le prove saranno due, uno scritta e una orale. Per il concorso ordinario, sono previste tre prove: due scritte e una orale.

Il corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti" è utilissimo per i 3 concorsi, a cominciare dal primo (riservato agli abilitati). 

In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni in aula di lezioni simulate.

b) Workshop di un giorno per la verifica delle abilità informatiche di base per il colloquio orale
Nel 2016, molti fra i bocciati agli orali o o che ottennero bassi punteggi, dovettero il loro insuccesso alla scarsa o incompleta preparazione informatica e non furono in grado di eseguire correttamente i compiti riguardanti le competenze informatiche di base, durante la prova orale.

Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica"....

In sole 8 ore, con la ormai collaudatissima formula formula TUTTO IN UN GIORNO, sarà possibile completare e verificare le proprie competenze informatiche di base, sulla base di quanto potrà essere chiesto dalle commissioni esaminatrici.

I corsisti avranno accesso alla nostra piattaforma e-learning per prima e dopo la giornata formativa, per ottimizzare il livello di conoscenza pratica degli strumenti informatici che potranno essere richiesti

c) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Inglese o Francese per il colloquio orale
Il già citato art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo.

Se hai già una conoscenza in Inglese o di Francese adeguata al livello B2 (intemedio avanzato) del QCER, anche se non certificata, con questo corso proposto nella colladuatissima formula "Tutto in un Giorno" in una giornata superintensiva, ti saranno forniti gli strumenti linguistici più utili per rispondere adeguatamente alle domande specifiche in lingua inglese sulla tua specifica Classe di Concorso e utilizzabili per dialogare correttamente ed efficacemente su tematiche didattiche e sul sistema scolastico

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile frequentare questi corsi?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.



La  prossima edizione del corso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018, sarà a BARI sabato 30 giugno 2018.

Quanto costa il corso? 
Il orso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018 costa normalmente € 249,00 ma è possibile iscriversi al prezzo promozionale "first minute" fino al 30 maggio 2018. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti e comunque non oltre il 29 giugno 2018.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. 

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è possibile visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it o  inviare una mail  (anche vuota) a info@mediastaff.com. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...

LA SPEZIA 26 GIUGNO 2018 - preparazione al CONCORSO DOCENTI 2018. Corso superintensivo di una giornata. L'arma SEGRETA per una bellissima prova orale


3 corsi superintensivi di una sola giornata, frequentabili separatamente per una bellissima prova orale

Per tutti i tre concorsi della fase transitoria 2018 è fondamentale superare brillantemente la prova orale. Per il Concorso Riservato e per il Riservato ai non abilitati con 36 mesi, è vitale per il superamento del concorso, visto che le prove saranno tutt'altro che facili e per anche per il Concorso riservato agli abitati, che com'è noto è senza sbarramento, ovvero senza bocciature, un buon punteggio potrà migliorare sensibilmente il posizionamento in GMR (Graduatoria di Merito Regionale) e conseguentemente accorciare notevolmente i tempi dell'accesso al ruolo, al punto che i soliti ben informati, vociferano di differenze dell'ordine di anni, fra i primi e gli ultimi inserimenti, soprattutto per alcune classi di concorso particolarmente affollate, in alcuna parti d'Italia.

Per questo chi si presenta ad uno dei tre concorsi, per i quali si prevedono moltissime domande, dovrà competere con concorrenti agguerritissimi. Sarà fondamentale aggiungere alla preparazione nelle discipline specifiche di ciascuna classe di concorso, tutti gli strumenti disponibili per la miglior performance durante colloqui orali, per il superamento e/o il miglior posizionamento in GMR(Graduatoria di Merito Regionale)

Perchè anche per il concorso riservato ai docenti abilitati, "senza sbarramento", ovvero senza bocciature, è importante avere un buon punteggio?
E' vero che non ci saranno bocciati, ma la forbice temporale, fra chi accederà al III anno di FIT, che varrà come anno di prova per l'immissione in ruolo e chi dovrà aspettare, prima di firmare il contratto, in alcune classi di concorso e alcune regioni, soprattutto meridionali, potrà essere notevole. Il punteggio totale per il posizionamento in GMR, sarà derivante al 60% da titoli di servizio e culturali e al 40% dal risultato del colloquio orale, consistente in una lezione simulata.

In tutti i 3 concorsi sarà importantissimo essere brillanti durante le prove, in particolare nell'orale, per questo proponiamo:

a) Corso superintensivo di un giorno: "Il Concorso Docenti" l'arma segreta per una bellissima prova scritta e/o orale - corso di preparazione al concorso. Tutti e 3 i concorsi 2018, prevedono una prova orale. Nello specifico, il concorso riservato agli abilitati prevede solo una prova orale senza sbarramento, ovvero senza bocciature, che consisterà in una lezione simulata su specifiche comunicate dalla commissione. Per il secondo concorso, il riservato ai non abilitati con i 36 mesi di servizio, le prove saranno due, uno scritta e una orale. Per il concorso ordinario, sono previste tre prove: due scritte e una orale.

Il corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti" è utilissimo per i 3 concorsi, a cominciare dal primo (riservato agli abilitati). 

In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni in aula di lezioni simulate.

b) Workshop di un giorno per la verifica delle abilità informatiche di base per il colloquio orale
Nel 2016, molti fra i bocciati agli orali o o che ottennero bassi punteggi, dovettero il loro insuccesso alla scarsa o incompleta preparazione informatica e non furono in grado di eseguire correttamente i compiti riguardanti le competenze informatiche di base, durante la prova orale.

Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica"....

In sole 8 ore, con la ormai collaudatissima formula formula TUTTO IN UN GIORNO, sarà possibile completare e verificare le proprie competenze informatiche di base, sulla base di quanto potrà essere chiesto dalle commissioni esaminatrici.

I corsisti avranno accesso alla nostra piattaforma e-learning per prima e dopo la giornata formativa, per ottimizzare il livello di conoscenza pratica degli strumenti informatici che potranno essere richiesti

c) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Inglese o Francese per il colloquio orale
Il già citato art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo.

Se hai già una conoscenza in Inglese o di Francese adeguata al livello B2 (intemedio avanzato) del QCER, anche se non certificata, con questo corso proposto nella colladuatissima formula "Tutto in un Giorno" in una giornata superintensiva, ti saranno forniti gli strumenti linguistici più utili per rispondere adeguatamente alle domande specifiche in lingua inglese sulla tua specifica Classe di Concorso e utilizzabili per dialogare correttamente ed efficacemente su tematiche didattiche e sul sistema scolastico

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile frequentare questi corsi?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.



La  prossima edizione del corso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018, sarà a LA SPEZIA martedì 26 giugno 2018.

Quanto costa il corso? 
Il orso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018 costa normalmente € 249,00 ma è possibile iscriversi al prezzo promozionale "first minute" fino al 26 maggio 2018. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti e comunque non oltre il 25 giugno 2018.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. 

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è possibile visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it o  inviare una mail  (anche vuota) a info@mediastaff.com. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...

BOLOGNA 23 GIUGNO 2018 - preparazione al CONCORSO DOCENTI 2018. Corso superintensivo di una giornata. L'arma SEGRETA per una bellissima prova orale


3 corsi superintensivi di una sola giornata, frequentabili separatamente per una bellissima prova orale

Per tutti i tre concorsi della fase transitoria 2018 è fondamentale superare brillantemente la prova orale. Per il Concorso Riservato e per il Riservato ai non abilitati con 36 mesi, è vitale per il superamento del concorso, visto che le prove saranno tutt'altro che facili e per anche per il Concorso riservato agli abitati, che com'è noto è senza sbarramento, ovvero senza bocciature, un buon punteggio potrà migliorare sensibilmente il posizionamento in GMR (Graduatoria di Merito Regionale) e conseguentemente accorciare notevolmente i tempi dell'accesso al ruolo, al punto che i soliti ben informati, vociferano di differenze dell'ordine di anni, fra i primi e gli ultimi inserimenti, soprattutto per alcune classi di concorso particolarmente affollate, in alcuna parti d'Italia.

Per questo chi si presenta ad uno dei tre concorsi, per i quali si prevedono moltissime domande, dovrà competere con concorrenti agguerritissimi. Sarà fondamentale aggiungere alla preparazione nelle discipline specifiche di ciascuna classe di concorso, tutti gli strumenti disponibili per la miglior performance durante colloqui orali, per il superamento e/o il miglior posizionamento in GMR(Graduatoria di Merito Regionale)

Perchè anche per il concorso riservato ai docenti abilitati, "senza sbarramento", ovvero senza bocciature, è importante avere un buon punteggio?
E' vero che non ci saranno bocciati, ma la forbice temporale, fra chi accederà al III anno di FIT, che varrà come anno di prova per l'immissione in ruolo e chi dovrà aspettare, prima di firmare il contratto, in alcune classi di concorso e alcune regioni, soprattutto meridionali, potrà essere notevole. Il punteggio totale per il posizionamento in GMR, sarà derivante al 60% da titoli di servizio e culturali e al 40% dal risultato del colloquio orale, consistente in una lezione simulata.

In tutti i 3 concorsi sarà importantissimo essere brillanti durante le prove, in particolare nell'orale, per questo proponiamo:

a) Corso superintensivo di un giorno: "Il Concorso Docenti" l'arma segreta per una bellissima prova scritta e/o orale - corso di preparazione al concorso. Tutti e 3 i concorsi 2018, prevedono una prova orale. Nello specifico, il concorso riservato agli abilitati prevede solo una prova orale senza sbarramento, ovvero senza bocciature, che consisterà in una lezione simulata su specifiche comunicate dalla commissione. Per il secondo concorso, il riservato ai non abilitati con i 36 mesi di servizio, le prove saranno due, uno scritta e una orale. Per il concorso ordinario, sono previste tre prove: due scritte e una orale.

Il corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti" è utilissimo per i 3 concorsi, a cominciare dal primo (riservato agli abilitati). 

In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni in aula di lezioni simulate.

b) Workshop di un giorno per la verifica delle abilità informatiche di base per il colloquio orale
Nel 2016, molti fra i bocciati agli orali o o che ottennero bassi punteggi, dovettero il loro insuccesso alla scarsa o incompleta preparazione informatica e non furono in grado di eseguire correttamente i compiti riguardanti le competenze informatiche di base, durante la prova orale.

Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica"....

In sole 8 ore, con la ormai collaudatissima formula formula TUTTO IN UN GIORNO, sarà possibile completare e verificare le proprie competenze informatiche di base, sulla base di quanto potrà essere chiesto dalle commissioni esaminatrici.

I corsisti avranno accesso alla nostra piattaforma e-learning per prima e dopo la giornata formativa, per ottimizzare il livello di conoscenza pratica degli strumenti informatici che potranno essere richiesti

c) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Inglese o Francese per il colloquio orale
Il già citato art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo.

Se hai già una conoscenza in Inglese o di Francese adeguata al livello B2 (intemedio avanzato) del QCER, anche se non certificata, con questo corso proposto nella colladuatissima formula "Tutto in un Giorno" in una giornata superintensiva, ti saranno forniti gli strumenti linguistici più utili per rispondere adeguatamente alle domande specifiche in lingua inglese sulla tua specifica Classe di Concorso e utilizzabili per dialogare correttamente ed efficacemente su tematiche didattiche e sul sistema scolastico

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile frequentare questi corsi?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.



La  prossima edizione del corso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018, sarà a BOLOGNA sabato 23 giugno 2018.

Quanto costa il corso? 
Il orso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018 costa normalmente € 249,00 ma è possibile iscriversi al prezzo promozionale "first minute" fino al 23 maggio 2018. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti e comunque non oltre il 22 giugno 2018.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. 

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è possibile visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it o  inviare una mail  (anche vuota) a info@mediastaff.com. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...

giovedì 24 maggio 2018

Concorso CARABINIERI: 1 punto per ECDL. Corsi di 1 giorno a Milano, La Spezia , Torino e Roma in tempo per la scadenza delle domande


Bando per 2000 posti Allievi Carabinieri con scadenza 14/6/2018. Le certificazioni informatiche come ECDL Specialised IT Security  valgono 1 punto se conseguita o aggiornata negli ultimi 3 anni.
Mediastaff Global Learning Provider organizza 4 edizioni Last Minute del corso di UNA SOLA GIORNATA per conseguire ECDL Specialised IT Security in tempo utile per poterla inserire nella domanda.
Le edizioni superintensive saranno a:

  1. Milano domenica 27 maggio 2018 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esami fra le 18 e le 21;
  2. La Spezia sabato 2 giugno 2018 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esami fra le 18 e le 21;
  3. Torino domenica 3 giugno 2018 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esami fra le 18 e le 21;
  4. Roma sabato 9 giugno 2018 dalle h. 09:00 alle 18:00 + esami fra le 18 e le 21;


Chi può partecipare al concorso e quanti sono i posti disponibili?
In questa edizione del concorso oltre ai militari già volontari VP1 e VP4 possono partecipare anche i civili che non abbiamo ancora compiuto 26 anni. I posti messi a concorso sono 2000 per la ferma quadriennale, e sono così ripartiti:


  • 1.056 posti da allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;
  • 452 posti da allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;
  • 460 posti da allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi degli articoli 706 e 707, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai giovani che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età, per il successivo impiego secondo i criteri di cui all’articolo 17:
  • 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai sensi del decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.


I requisiti di ammissione per i civili sono tra gli altri:


  • Possedere la cittadinanza italiana;
  • Avere almeno 17 anni e non aver compiuto i 26 anni di età alla scadenza del bando.
  • Titolo di studio minimo: diploma di maturità;

I requisiti per i militari e congedati sono tra gli  altri

  • Titolo di studio minimo: licenza media;
  • Possedere la cittadinanza italiana;
  • Non aver compiuto i 28 anni di età alla scadenza del bando;
  • Almeno 7 mesi continuativi di servizio per i VFP1, sempre alla data di scadenza del bando;
  • Per i militari in servizio, NON aver partecipato nel 2018 ad altri concorsi per le carriere iniziali delle forze di Polizia.


Valutazione titoli e Certificazione informatica ECDL
Nell’allegato B al bando è disponibile la tabella di valutazione titoli. 
Nella sezione H a pagina 2 è indicata la valutazione delle Certificazioni Informatiche. 
ECDL di qualsiasi tipo, vale 1 punto a condizione che sia stata rilasciata negli ultimi tre anni alla data di scadenza di presentazione della domanda di partecipazione al concorso

Come di deve comportare chi ha conseguito ECDL da più di 3 anni?
Chi ha una vecchia ECDL Core o conseguita più di 3 anni fa dovrebbe aggiornarla con gli appositi esami update. La via più breve e immediata per disporre di una certificazione informatica ECDL aggiornata è la frequenza ad uno dei corsi superintensivi di una giornata organizzati da Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider, per ottenere 1 punto, che potrebbe rappresentare la differenza fra l'essere presi oppure no.

Dopo aver presentato la domanda entro il 14 giugno, come studiare e preparasi? 
Per una migliore preparazione dei candidati al superamento dei test delle prove di preselezione dei concorsi, sia pubblici sia interni, l'Arma dei Carabinieri rende disponibile una nuova versione dell’applicazione web “Simulatore concorsi”. L’accesso in sicurezza alla piattaforma, disponibile sul sito e in ambiente mobile per dispositivi Android e iOS, è garantito da un codice personale unico, alfanumerico e a barre, assegnato automaticamente dal sistema al termine della presentazione della “Domanda on-line” di partecipazione al concorso.

Ad ogni attivazione e in relazione al concorso selezionato, l’applicativo genera 100 domande secondo due modalità, “Esercitazione” e “Prova d’Esame”. In entrambi i casi e per i soli concorsi pubblici, il candidato può scegliere in quale lingua straniera (inglese, francese, tedesco e spagnolo) vuole che gli siano somministrate le ultime 10 domande.

Nella modalità di default, “Esercitazione”, la prova non è a tempo. L’utente decide il livello di difficoltà delle domande (consigliato, facile, medio, difficile) ed ha la possibilità di visualizzare immediatamente la risposta errata. Quale ausilio all’autoapprendimento, il sistema non consente di passare alla domanda successiva fino a quando non viene individuata la risposta corretta.

La “Prova d’esame”, invece, è a tempo, un’ora, e sia l’esito delle risposte (“errate” e “saltate”) sia il punteggio conseguito vengono visualizzati al termine del questionario.

Il simulatore prevede anche una sezione “News” con notizie d’interesse sul concorso selezionato e la possibilità di inviare segnalazioni di eventuali errori riscontrati.

Quali sono i requisiti per poter frequentare il corso superintensivo, ECDL SPECIALISED IT SECURITY, sostenere l’esame e conseguire la certificazione?
Non sono richieste conoscenze informatiche approfondite, sono sufficienti, per poter sostenere l’esame che consiste in quiz al pc, competenze veramente basilari e le competenze necessarie, saranno acquisite con il corso in presenza e con il materiale didattico inviato agli iscritti cinque giorni prima del corso. In pratica per accedere al corso, durante il quale si acquisiranno tutte le competenze necessarie a sostenere proficuamente l’esame è sufficiente saper navigare in internet. 
Molti pensano che per conseguire una certificazione ECDL Specialised, sia obbligatorio aver già seguito i percorsi di grado inferiore, come ECDL Core o Advanced, ma non è così: chiunque abbia conoscenze informatiche veramente minime e senza alcuna precedente certificazione, può frequentare questo corso, che va detto è superintesivo e molto faticoso, ma che permette di ottenere il massimo punteggio per le supplenze nelle scuole.
L'esame finale sarà effettuato sul sistema che ogni Test Center accreditato ha in dotazione, 36 domande principalmente teoriche sulla sicurezza informatica a livello di "utenti finali" non informatici e pratiche. TUTTI gli argomenti materia d’esame saranno adeguatamente trattati in maniera mirata ai fini del superamento della prova.

Si sente spesso dire che la Patente Europea del Computer ECDL è composta da 7 esami, come mai il vostro corso prevede un unico esame?
Su questo argomento occorre fare un po' di chiarezza, con il termine ECDL non si intende più un'unica certificazione come avveniva fino a pochi anni fa. Lo scenario è attualmente molto più complesso, dall'unica certificazione le "Patenti" europee del Computer ECDL sono oggi dodici titoli diversissimi per contenuti certificati, obiettivi e complessità. 
La certificazione rilasciata dal nostro corso è ECDL Specialised IT Security e da diritto al punteggio ottenibile da una certificazione informatica come specificato sul bando (1 punto) 

Che differenza fra ECDL e EIPASS?
Sostanzialmente non ci sono grandi differenze, ma le certificazioni ECDL sono le più diffuse a livello mondiale, mentre EIPASS è scarsamente diffusa al di fuori dell’Italia e di pochi altri paesi.

Quanto costa il corso? 
Il Corso Nuova ECDL Specialised IT Security con LEZIONE in PRESENZA tutto in un giorno (8 ore intensive) con accesso alla piattaforma e-laarning, manualistica pdf, simulazioni d'esame, compresa Skills Card e esame in presenza (Valutabile punti 1,00 relativamente al Concorso Carabinieri 2018 è normalmente di € 299,00 ma è proposto con lo sconto di € 59,00, pertanto il prezzo è attualmente di € 240,00 . Il materiale didattico, l'accesso alla piattaforma e-learning verrà fornito entro 5 giorni dalla data di iscrizione per cui prima si procede ad immatricolarsi e più tempo si avrà per una preparazione accurata.
Si sottolinea che seguendo con attenzione il corso in presenza, si acquisiranno tutte e competenze necessarie a sostenere con profitto l'esame finale, che sarà svolto nella stessa giornata del corso superintensivo.
  
Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. Durante la lezione è importante seguire con la massima attenzione, in quanto il docente tratterà in maniera adeguata, tutti gli argomenti d'esame, evidenziando ogni possibile criticità, anche lessicale che il candidato potrebbe trovare in esame, il tutto nell'ottica di facilitare il più possibile il superamento dell'esame, che sarà svolto nel più rigoroso rispetto delle procedure del soggetto certificatore (AICA).

Gli esami saranno tenuti dalle h. 18:15 in poi. Ogni candidato dovrà rispondere a 36 domande, delle quali 30 teoriche e 6 pratiche. Si sottolinea che tutte le possibili modalità pratiche saranno mostrate, analiticamente e ripetutamente, per favorire la memorizzazione da parte dei corsisti. Per superare l'esame sarà necessario rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande in un tempo massimo di 45 minuti dalla prima all'ultima domanda. In caso di mancato superamento dell'esame, Mediastaff Istituto Kant garantisce la possibilità di ripetizione GRATUITA dell'esame ed eventualmente della giornata corsuale, in una successiva giornata, da scegliere fra quelle presenti nella programmazione Mediastaff Istituto Kant, anche in località diversa se desiderato.

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è necessario inviare una mail  (anche vuota) al risponditore automatico corsiscuola@mediastaff.com, attivo 24 h. su 24, 7 giorni su 7. Riceverete una risposta immediata. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate

Leggi ...

venerdì 11 maggio 2018

CATANIA 19 GIUGNO 2018 - preparazione al CONCORSO DOCENTI 2018. Corso superintensivo di una giornata. L'arma SEGRETA per una bellissima prova orale


3 corsi superintensivi di una sola giornata, frequentabili separatamente per una bellissima prova orale

Per tutti i tre concorsi della fase transitoria 2018 è fondamentale superare brillantemente la prova orale. Per il Concorso Riservato e per il Riservato ai non abilitati con 36 mesi, è vitale per il superamento del concorso, visto che le prove saranno tutt'altro che facili e per anche per il Concorso riservato agli abitati, che com'è noto è senza sbarramento, ovvero senza bocciature, un buon punteggio potrà migliorare sensibilmente il posizionamento in GMR (Graduatoria di Merito Regionale) e conseguentemente accorciare notevolmente i tempi dell'accesso al ruolo, al punto che i soliti ben informati, vociferano di differenze dell'ordine di anni, fra i primi e gli ultimi inserimenti, soprattutto per alcune classi di concorso particolarmente affollate, in alcuna parti d'Italia.

Per questo chi si presenta ad uno dei tre concorsi, per i quali si prevedono moltissime domande, dovrà competere con concorrenti agguerritissimi. Sarà fondamentale aggiungere alla preparazione nelle discipline specifiche di ciascuna classe di concorso, tutti gli strumenti disponibili per la miglior performance durante colloqui orali, per il superamento e/o il miglior posizionamento in GMR(Graduatoria di Merito Regionale)

Perchè anche per il concorso riservato ai docenti abilitati, "senza sbarramento", ovvero senza bocciature, è importante avere un buon punteggio?
E' vero che non ci saranno bocciati, ma la forbice temporale, fra chi accederà al III anno di FIT, che varrà come anno di prova per l'immissione in ruolo e chi dovrà aspettare, prima di firmare il contratto, in alcune classi di concorso e alcune regioni, soprattutto meridionali, potrà essere notevole. Il punteggio totale per il posizionamento in GMR, sarà derivante al 60% da titoli di servizio e culturali e al 40% dal risultato del colloquio orale, consistente in una lezione simulata.

In tutti i 3 concorsi sarà importantissimo essere brillanti durante le prove, in particolare nell'orale, per questo proponiamo:

a) Corso superintensivo di un giorno: "Il Concorso Docenti" l'arma segreta per una bellissima prova scritta e/o orale - corso di preparazione al concorso. Tutti e 3 i concorsi 2018, prevedono una prova orale. Nello specifico, il concorso riservato agli abilitati prevede solo una prova orale senza sbarramento, ovvero senza bocciature, che consisterà in una lezione simulata su specifiche comunicate dalla commissione. Per il secondo concorso, il riservato ai non abilitati con i 36 mesi di servizio, le prove saranno due, uno scritta e una orale. Per il concorso ordinario, sono previste tre prove: due scritte e una orale.

Il corso full immersion tutto in una sola giornata di 8 ore "Il mio concorso docenti" è utilissimo per i 3 concorsi, a cominciare dal primo (riservato agli abilitati). 

In una giornata verrà fornito un quadro chiaro della composizione di tutte le prove per tutti i concorsi e saranno fornite indicazioni, sintetiche e soprattutto pratiche, da applicare per massimizzare il risultato, evitando errori di strategia e di comunicazione. Il pezzo forte della giornata saranno i "format" e le esercitazioni in aula di lezioni simulate.

b) Workshop di un giorno per la verifica delle abilità informatiche di base per il colloquio orale
Nel 2016, molti fra i bocciati agli orali o o che ottennero bassi punteggi, dovettero il loro insuccesso alla scarsa o incompleta preparazione informatica e non furono in grado di eseguire correttamente i compiti riguardanti le competenze informatiche di base, durante la prova orale.

Per i concorsi in uscita nel 2018, in particolare per l'ordinario, l'art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo, nonche' il possesso di abilita' informatiche di base (fra l'altro le prove scritte saranno Computer Based e bisognerà avere dimestichezza con l'uso del PC anche n quella fase). La prova orale comprende anche quella pratica"....

In sole 8 ore, con la ormai collaudatissima formula formula TUTTO IN UN GIORNO, sarà possibile completare e verificare le proprie competenze informatiche di base, sulla base di quanto potrà essere chiesto dalle commissioni esaminatrici.

I corsisti avranno accesso alla nostra piattaforma e-learning per prima e dopo la giornata formativa, per ottimizzare il livello di conoscenza pratica degli strumenti informatici che potranno essere richiesti

c) Workshop di un giorno per acquisizione della terminologia e fraseologia in Lingua Inglese o Francese per il colloquio orale
Il già citato art. 6 comma 4 del D.lgs 13 aprile 2017, n. 59, prevede che "La prova orale consiste in un colloquio che ha l'obiettivo di valutare il grado delle conoscenze e competenze del candidato in tutte le discipline facenti parte della classe di concorso ... <omissis>, di verificare la conoscenza di una lingua straniera europea almeno al livello B2 del quadro comune europeo.

Se hai già una conoscenza in Inglese o di Francese adeguata al livello B2 (intemedio avanzato) del QCER, anche se non certificata, con questo corso proposto nella colladuatissima formula "Tutto in un Giorno" in una giornata superintensiva, ti saranno forniti gli strumenti linguistici più utili per rispondere adeguatamente alle domande specifiche in lingua inglese sulla tua specifica Classe di Concorso e utilizzabili per dialogare correttamente ed efficacemente su tematiche didattiche e sul sistema scolastico

A chi rivolgersi e dove e quando è possibile frequentare questi corsi?

Mediastaff Istituto Kant Global Learning Provider è uno dei più prestigiosi provider di formazione per il mondo della Scuola ed opera in tutta Italia, con corsi in presenza e in modalità e-learning o blended. Nell’ultimo triennio oltre 15.000 docenti hanno scelto con soddisfazione i nostri corsi superintensivi in presenza, tenuti principalmente nei week-end, per essere frequentabili da chiunque senza interferire con gli impegni lavorativi infrasettimanali.


La  prossima edizione del corso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018, sarà a CATANIA martedì 19 giugno 2018.

Quanto costa il corso? 
Il orso "Il Concorso Docenti" di preparazione alla prova orale del concorso 2018 costa normalmente € 249,00 ma è possibile iscriversi al prezzo promozionale "first minute" fino al 18 maggio 2018. Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento posti e comunque non oltre il 18 giugno 2018.

Com'è organizzata la giornata corsuale?
Si fa lezione in maniera molto intensiva, dalle h. 09:00 alle 13:00 e dalle h. 14:00 alle 18:00. 

INFORMAZIONI 
Per informazioni più dettagliate, ricevere la modulistica e conoscere le procedure per l’ eventuale iscrizione è possibile visitare il sito web www.ilconcorsodocenti.it o  inviare una mail  (anche vuota) a info@mediastaff.com. In alternativa potete telefonare ai numeri 0187 518940  , 0187 21442 o 393 9103965  ESCLUSIVAMENTE nel seguente orario:
-   da lunedì al venerdì, dalle h. 09:00 alle h. 19:00;
-   il sabato dalle h. 09:00 alle 13:00. 
Nel caso in cui non si abbia risposta, si prega di richiamare in altro momento SEMPRE nelle fasce orarie indicate
Leggi ...